CONTROTENDENZA: LA REALE SITUAZIONE ECONOMICA ITALIANA di Nicola Migliorini

44
382

Bufale? Inesattezze? Gioco del complotto? Esattamente non lo sappiamo. Sono certo però del fatto che oggi viviamo purtroppo nel mondo della denigrazione verso gli altri soprattutto quando vogliamo mascherare giochi occulti od interessi particolari. Sovente, soprattutto in merito alla politica ed all’economia,  amia opinione qualcuno si divertirebbe a divulgare senza alcuna vergogna balle di vario genere soprattutto quando si tratta dell’ importanza e del peso che la nostra bella e creativa Italia ha in Europa. Le solite news vorrebbero farci credere, ed è già un po’ di tempo veramente che lo confermerebbero, che l’Italia sia l’anello debole del blasonato euroclub, la causa di tanti dei problemi della UE, nonostante tutto, quando il politico italiano sovranista di turno minacciasse di pensare ad un’ eventuale uscita dell’Italia dal costosissimo euroclub, allora le “oreccie” dei “grandeur d’Europe” si alzano di colpo e gli “imperatori europei” iniziano quindi a preoccuparsi. La macchina della denigrazione in questo caso contro l’Italia inizia a fare il proprio lavoro, sparando a zero e divulgando menzogne su menzogne, amplificando, esagerando, cercando di infangare il bel paese con l’obbiettivo di screditarlo ed intimidirlo al massimo. A mia opinione i servi del padrone sanno fare bene il proprio lavoro dopotutto e lo difendono a spada tratta. Dopo questa reazione mi chiedo il motivo di tale comportamento. Perchè quindi la UE si preoccuperebbe tanto, in caso di eventuale minaccia di uscita dell’Italia dall’ euroclub, se questa nazione molesta, irriverente ed insignificante avesse realmente nel globale un valore vicino allo zero? Se fossi uno degli “imperatori della UE” personalmente non mi preoccuperei eccessivamente se una nazione priva di peso economico o limitatamente evoluta economicamente, un peso per tutti i componenti dell’ euroclub desiderasse uscire dalla Ue anzi, forse ne sarei segretamene contento in un certo senso, sarebbe magari una liberazione quindi faciliterei l’operazione, la incentiverei. Detto questo si capisce che in tutto questo gioco denigratorio c’è qualcosa che in effetti non funziona, oppure in questo caso il “diavolo non è come ce lo dipingono”. Da questa news uscita su alcuni quotidiani ed alcune emittenti radiofoniche nazionali pare che la nostra nazione non sia messa così male, anzi, sarebbe messa molto molto bene economicamente, si capisce quindi il motivo della “levata di scudi” ogni qual volta qualche leader italiano minacciasse una potenziale italexit. Ormai si perdono i conti pensando a quante volte abbiamo sentito parlare dell’Italia come paese dall’economia debole, non competitiva, paese dalle imprese troppo piccole per essere competitive con successo nell’epoca odierna della globalizzazione, paese dal il debito pubblico insostenibile e nazione più indebitata del mondo. Possiamo dire che tutto questo faccia parte dei falsi miti utilizzati dalle classi dirigenti esterofile e cosmopolite sempre sul piede di guerra verso l’Italia, pronte a classificarla come una reale minaccia pertanto sempre pronti a sottovalutarla economicamente e non solo. L’Italia al contrario risulterebbe essere una nazione che invece nonostante la disoccupazione che non si può negare sia bassa, si difende veramente bene e non ha nulla da invidiare quelli cha a mia opinione sono i “grandeur d’Europe” che sempre a mio parere invece l’invidiano eccome. Uno dei nostri peggiori difetti sarebbe quello di piangerci addosso. Se fossimo più consapevoli del valore della nostra nazione, (sostengono Fortis & Co), della nostra forza, qualità ed eccellenza potremmo guadagnare maggiormente in qualità, sviluppo e benessere. Stando a Fortis & Co la nostra crescita sarebbe tutt’altro che limitata anche per il fatto che i rami industriali che avrebbero superato la crisi del 2008 ne sarebbero usciti rafforzati. Nel 2013 avremmo perso delle aziende ma si sarebbe trattato di imprese di poco conto, marginali anche se la crisi dell’edilizia avrebbe coinvolto settori contigui. Il fatto è che le restanti aziende sarebbero uscite galoppanti e rafforzate dalla crisi con una crescita del 10 per cento (dal 2015 al 2017) ed in crescita anche il settore del commercio e del turismo. L’Italia non sarebbe affatto una delle economie fanalino di coda della UE tutt’altro essa sarebbe al secondo posto in UE nel campo manifatturiero , al primo posto nel settore agricolo in termini di valore aggiunto, al secondo posto per il numero di pernottamenti di turisti esteri. Stando ai dati Eurostat nel 2017 il valore aggiunto del settore manifatturiero vedrebbe la Germania al primo posto con 690,2 miliardi di Euro ma al secondo l’Italia con 247,4 miliardi di Euro prima quindi della “grande Francia” e sopra la UK e la Spagna. In agricoltura sempre in fatto di valore aggiunto nel 2017 l’Italia sarebbe prima con 31,9 miliardi di Euro sempre sopra Francia (29,2) e Spagna (28,8). TURISMO : i pernottamenti di stranieri nel belpaese la porterebbe ad essere seconda in UE con 210,7 milioni di notti trascorse nelle nostre strutture ricettive nel 2017. Per quanto riguarda la crescita negli ultimi anni il PIL sarebbe cresciuto ad un tasso maggiore di quello dei paesi del G7. CONSUMI : I consumi pro capite per famiglia hanno visto un aumento rapido in Italia rispetto a Germania, Francia, Paesi Bassi, Svezia, Austria, Belgio e Finlandia. Fra il 2015 ed il 2017 il tasso reale di crescita del PIL pro capite fu del 1,4% pari a quello tedesco e superiore alla Francia (1,1%). COMPETITIVITA’: Stando alla Fondazione Edison l’Italia avrebbe il quinto maggior surplus commerciale non in UE ma al mondo per i prodotti manifatturieri e la leadership per centinaia di manufatti. I cinque big della “hit parade” dei prodotti a livello mondiale per saldo commerciale con l’estero sono: Alimentari e vini, Arredo casa e settori riguardanti chimica e farmaceutica. RICERCA E SVILUPPO: in questo settore non lo si direbbe ma l’Italia è leader per le spese in ricerca e sviluppo. Nella UE sarebbe il primo paese per entità di spesa delle imprese in sviluppo e ricerca nell’ambito di apparecchi e macchine e al secondo posto per il numero di disegni comunitari depositati presso l’Ufficio UE per la proprietà intellettuale. Nel 2016 la spesa delle imprese nostrane nel settore dello sviluppo e della ricerca sarebbe stato di 1635 milioni di Euro meglio di Francia e Spagna, pertanto al secondo posto dopo la Germania (%653 milioni di Euro). Per quanto riguarda la globalizzazione sempre stando al rapporto Edison l’Italia esporta più di tutti i paesi Ocse con esportazioni di oltre 170 miliardi di Dollari oltretutto è al top per quanto riguarda il lusso, moda, cibo, arredo e vini. L’Italia sarebbe al vertice anche per innovazione, tecnologia, meccanica, mezzi di trasporto e farmaceutica. DEBITO PUBBLICO: Nota dolente? Quì viene il bello direte, ma ne vedremo invece delle belle se seguiremo con la lettura,. Il fatto che l’Italia sia troppo indebitata è assolutamente falso chiarisce il dossier dato che considerando il debito privato e quello pubblico l’Italia è una delle migliori delle nazioni avanzate. Il debito delle famiglie italiane è uno dei più bassi in assoluto. Per quanto riguarda il debito pubblico in effetti rispetto al Pil è molto alto ma risulterebbe sostenibile se confrontato con l’ampio avanzo primario pubblico storico ovvero con la ricchezza finanziaria degli italiani che risulterebbe essere il doppio del Pil. Il settore privato domestico risulterebbe essere forte a livello finanziario e la posizione patrimoniale netta sull’estero solo leggermente negativa (-6% del Pil nell’anno 2017) pertanto una situazione assolutamente migliore di molti altri paesi Ocse. Per quanto riguarda il settore privato consolidato nel 2017 il debito era del 110,5% del Pil confrontato alla Germania che era il 100% del Pil e la Francia 148% del Pil quindi quest’ultima si può dire sia messa peggio all’Italia. Il debito pubblico riguardante i non residenti si sarebbe attestato sul 730,5 miliardi di Euro contro una Francia con 1106,3 miliardi di Euro ed una Germania con 1036,2 Miliardi. Unica nota di demerito l’Italia l’avrebbe in tema disoccupazione stando ad Eurostat con un 10,7% contro Spagna al 13,9%, Grecia 18% nel 2018. La disoccupazione giovanile sarebbe in Italia del 32,8% secondo solamente alla Grecia 39,5%. Una necessità
dell’Italia per poter fare fronte alla disoccupazione così forte starebbe nel rilanciare la domanda interna e l’occupazione da troppi anni a livelli purtroppo alti. Dopo questa carrellata di percentuali è possibile notare che l’Italia non è poi quella che qualcuno vorrebbe farci credere pertanto meglio aprire gli occhi di fronte a certe notizie a mia opinione fuorvianti. Meglio alzare i toni e smetterla di compiangerci ma al contrario essere fieri di essere uno dei paesi più importanti della UE ed uno dei paesi significativi nel mondo intero.

Nicola Migliorini
Author: Nicola Migliorini

Nicola Migliorini è Direttore Responsabile del media www.mondooggi.com è un giornalista generalista con incarico a 360 gradi.

44 COMMENTS

  1. After looking into a handful of the blog articles on your
    website, I really appreciate your way of writing a blog.

    I book marked it to my bookmark site list and will be checking back soon. Please check out my web site as well and
    tell me your opinion.

  2. Attractive component of content. I simply stumbled upon your website and
    in accession capital to assert that I get actually enjoyed account your weblog posts.
    Any way I will be subscribing in your augment or even I success you access persistently fast.

  3. It is appropriate time to make some plans for the
    longer term and it is time to be happy. I’ve learn this publish and if I may I desire to suggest
    you some interesting things or advice. Perhaps you can write subsequent articles
    relating to this article. I wish to read more things about it!

  4. You actually make it seem so easy with your presentation but I find
    this topic to be actually something which I think I would never understand.
    It seems too complex and very broad for me. I am looking forward for
    your next post, I’ll try to get the hang of it!

  5. Appreciating the persistence you put into your site and in depth information you
    offer. It’s great to come across a blog every once in a while that isn’t the same outdated rehashed material.

    Wonderful read! I’ve saved your site and I’m including your RSS feeds
    to my Google account.

  6. Greetings, I do think your site could be having web browser compatibility issues.
    Whenever I take a look at your blog in Safari, it looks fine however, when opening in Internet Explorer, it’s got some overlapping issues.
    I simply wanted to give you a quick heads up! Other than that, great
    website!

  7. Hey there I am so grateful I found your weblog, I really found
    you by error, while I was researching on Yahoo for something else,
    Regardless I am here now and would just like to say thanks a lot for a marvelous post and a
    all round thrilling blog (I also love the theme/design),
    I don’t have time to browse it all at the moment but I have
    saved it and also added your RSS feeds, so when I have time I will be
    back to read much more, Please do keep up the superb work.

  8. Definitely believe that which you said. Your favorite justification appeared to be on the web the easiest thing to be aware
    of. I say to you, I definitely get annoyed while people consider worries that they plainly do not know about.
    You managed to hit the nail upon the top and also defined out the whole thing without having side-effects , people could take a signal.
    Will likely be back to get more. Thanks

  9. You’re so awesome! I don’t think I’ve truly
    read through anything like this before. So nice to
    find another person with a few genuine thoughts on this issue.
    Seriously.. thank you for starting this up. This website is one thing that is needed on the web, someone with a bit
    of originality!

  10. We’re a group of volunteers and opening a new scheme in our
    community. Your website provided us with valuable
    info to work on. You have done an impressive activity and our whole
    neighborhood will probably be thankful to you.

  11. Do you have a spam problem on this site; I also am a blogger, and I
    was curious about your situation; many of us have
    developed some nice practices and we are looking to swap techniques with others,
    why not shoot me an email if interested.

  12. Heya i’m for the first time here. I found this board and I find
    It truly useful & it helped me out much. I hope to
    give something back and aid others like you aided me.
    pof natalielise

  13. Wonderful blog! Do you have any tips and hints for
    aspiring writers? I’m hoping to start my own website
    soon but I’m a little lost on everything. Would you propose starting with a free platform like WordPress or go for a paid option? There are so many choices out there that I’m completely confused ..

    Any suggestions? Thanks a lot!

  14. I like the helpful information you supply on your articles.

    I’ll bookmark your weblog and check again here frequently.

    I am reasonably sure I’ll be informed many new stuff proper
    here! Best of luck for the next!

  15. Great post. I was checking continuously this weblog and I
    am impressed! Very useful information specially the closing part 🙂 I deal with such information a lot.
    I used to be looking for this certain info for a very long time.

    Thanks and good luck.

  16. Does your site have a contact page? I’m having problems locating it but, I’d like to send you an e-mail.

    I’ve got some creative ideas for your blog you might be
    interested in hearing. Either way, great website and I look forward to seeing it improve over time.

  17. Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.

    I’ve been looking for a plug-in like this for
    quite some time and was hoping maybe you would have some experience with something like
    this. Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your blog and I look forward to your new updates.

  18. Hey! I know this is kind of off topic but I was wondering if you knew where
    I could locate a captcha plugin for my comment
    form? I’m using the same blog platform as yours and I’m having problems finding one?

    Thanks a lot!

  19. I do not know whether it’s just me or if perhaps everyone else encountering issues with your blog.
    It appears as though some of the written text in your posts are running off the screen. Can somebody else please provide feedback and let me know if this is
    happening to them too? This could be a issue
    with my web browser because I’ve had this
    happen before. Appreciate it

  20. It’s a shame you don’t have a donate button! I’d definitely donate to this brilliant
    blog! I guess for now i’ll settle for book-marking and adding your
    RSS feed to my Google account. I look forward to new updates and will talk about this
    blog with my Facebook group. Talk soon!

  21. Hi there, I do believe your website might be having web
    browser compatibility problems. Whenever I take a
    look at your blog in Safari, it looks fine however, when opening
    in I.E., it’s got some overlapping issues. I merely wanted to give you
    a quick heads up! Apart from that, wonderful website!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here