I FIGLI DEI PRETI di Goldfinger

22
301

ARTICOLO OFFERTO DA CIRELLI CRISTIAN TINTEGGIATURE TRAVAGLIATO BRESCIA 333.3523256

In un periodo che descriverei come il più cupo per la chiesa cattolica, un tempo in cui “l’avversario”, satana, starebbe agendo in modo veramente scatenato, abbattendo la propria furia sulla chiesa di Cristo ecco che la chiesa viene chiamata ad affrontare alcune problematiche e si ritorna sul discorso di sempre: la castità sacerdotale.

Sembra fare discutere sempre di più il discorso della castità da parte dei sacerdoti cattolici. Emergerebbe il fatto che il Vaticano sarebbe in possesso di un piano B. Per la prima volta nella storia della chiesa cattolica veniamo a conoscenza dell’esistenza di particolari linee guida interne atte alla potenziale gestione dei propri ministri del culto nel caso generassero figli. La chiesa avrebbe previsto tutto, d’altronde il Vaticano è consapevole del fatto che la tentazione non abbia rispetto per alcuno e meno ancora per i preti e per gli uomini di fede che potrei dire siano i più tentati da satana, il perenne nemico di Cristo. Tutti noi sappiamo che per un sacerdote cattolico generare figli non sarebbe possibile in quanto i vertici della chiesa chiedono ai propri prelati un rigoroso celibato, tuttavia i casi di preti che per tentazione umana avrebbero trasgredito al comando papale ad oggi non sono pochi ed in genere in parecchi casi molti si sarebbero in seguito sposati uscendo quindi dalla chiesa e tornando allo stato laicale. Il portavoce Vaticano Alessandro Gisotti avrebbe appunto riferito al celebre rotocalco newyorchese, NY Times, di particolari regole meglio dire linee guida interne al Vaticano per la gestione dei casi dei preti con figli, regole che farebbero parte di un documento riservato che sarebbe stato mostrato addirittura un paio di anni or sono a Vincent Doyle figlio di un sacerdote cattolico nonché fondatore di Coping International un’associazione internazionale appositamente fondata per la protezione dei figli “illegittimi” di prelati cattolici. Il documento sarebbe stato mostrato a Doyle dall’ Arcivescovo Jurkovic che rappresenterebbe il Vaticano all’Onu. L’Arcivescovo avrebbe spiegato a Doyle che i figli “illegittimi” dei sacerdoti cattolici sarebbero stati denominati negli ambienti ecclesiastici con il nome di “figli degli ordinati” ovvero figli del clero. In Pratica dalle spiegazioni fornite da Gisotti il documento avrebbe riportato una serie di procedimenti appositamente studiati per proteggere i figli generati dai preti. Una delle linee guida vaticane prevederebbero il ritorno del “padre-prete” allo stato laicale con conseguente abbandono quindi dello stato clericale, in modo tale da potersi assumere le piene responsabilità di genitore dedicandosi esclusivamente al figlio anzichè alla chiesa anche se sembra che questo particolare sia solamente una formalità in quanto sarebbe impossibile allo stato attuale delle cose, obbligare un sacerdote cattolico a dimettersi dallo stato clericale a meno che le dimissioni con la richiesta di ritorno allo stato laicale siano presentate dal singolo soggetto in piena libertà. La chiesa sarebbe da sempre piuttosto ambigua su questo tema soprattutto per il fatto che nel Diritto Canonico non sia previsto un particolare comportamento da tenere qualora un sacerdote violi l’imposizione di castità, tuttavia l’attuale Pontefice in un proprio libro “Il cielo e la terra” affermò che qualora un sacerdote in un momento di passione violi appunto l’imposizione di castità prevista dalla chiesa avrebbe comunque la possibilità di proseguire nel proprio mandato sacerdotale, dato che la legge naturale avrebbe la priorità sui suoi diritti di sacerdote, tuttavia questo pensiero non lo si può applicare se il prete generasse un figlio, in questo caso sarebbe diverso, dato che la legge naturale in un caso come questo avrebbe la priorità sull’incarico sacerdotale. Papa Bergoglio allora Cardinale affermò che la responsabilità di un “prete- padre” è sul figlio prima che sulla chiesa. Da questo pensiero si evince quindi che in tal caso il sacerdote debba lasciare il ministero sacerdotale per dedicarsi a tempo pieno alla crescita del proprio figlio. Oggi il problema dei figli dei preti viene spesso portato alla ribalta dai media anche se non si conoscono i numeri esatti dei figli dei sacerdoti esistenti nel mondo. Proprio per parlare di numeri l’Associazione Coping International stimerebbe l’esistenza di circa cinquantamila figli di preti presenti il 175 paesi del mondo. Possiamo dire che il fatto che un prete abbia dei figli sia oggi sempre più sulle pagine dei rotocalchi e venga quindi sempre più portato alla ribalta da una corrente che vorrebbe i preti sposati, un po’ come succede per le chiese protestanti, quindi possiamo credere che la stessa chiesa cattolica possa in qualche modo pensare in futuro di allentare la morsa sulla questione del celibato sacerdotale adottando magari nuove regole che forse potrebbero far vivere ai propri sacerdoti una vita più serena, di contro sappiamo che il celibato sacerdotale sia studiato per fare in modo che i preti possano essere a completa disposizione della chiesa e che quindi non avendo una famiglia possano essere più avvantaggiati, tuttavia penso che la verità sia trovare in qualche modo una soluzione che possa portare ad un giusto equilibrio dato che le tentazioni umane non colpirebbero solamente i cristiani non sacerdoti ma ancora di più i ministri di Cristo.

Author: admin

Nicola Migliorini alias ADMIN è Direttore del blog WWW.MONDOOGGI.COM decide cosa e quando pubblicare, è un giornalista con incarico a 360 gradi

22 COMMENTS

  1. GreatWonderfulFantasticMagnificentExcellent goods from you, man. I’veI have understand your stuff previous to and you’reyou are just tooextremely greatwonderfulfantasticmagnificentexcellent. I reallyactually like what you’veyou have acquired here, reallycertainly like what you’reyou are statingsaying and the way in which you say it. You make it entertainingenjoyable and you still take care ofcare for to keep it smartsensiblewise. I cantcan notcan’t wait to read far moremuch more from you. This is actuallyreally a terrificgreatwonderfultremendous websitesiteweb site.

  2. Hello! I know this is kind of off topic but I was wondering if you knew where I could get a captcha plugin for my
    comment form? I’m using the same blog platform as yours and I’m having trouble finding one?
    Thanks a lot!

  3. Nice post. I used to be checking constantly this blog and
    I’m inspired! Very helpful information particularly the
    last part 🙂 I maintain such info a lot. I was seeking this particular info for a long time.
    Thanks and good luck.

  4. It’s appropriate time to make some plans for the future and it is time to be happy.
    I’ve read this post and if I could I desire to suggest you some interesting things or tips.
    Perhaps you can write next articles referring to this
    article. I wish to read even more things about it!

  5. After I originally commented I appear to have clicked the -Notify me
    when new comments are added- checkbox and now whenever
    a comment is added I receive four emails with the exact same comment.
    Perhaps there is an easy method you are able to remove me from that service?
    Thanks!

  6. Right now it looks like BlogEngine is the preferred blogging platform available right now.
    (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

  7. I like the valuable info you provide in your articles.
    I’ll bookmark your blog and check again here frequently.
    I am quite certain I will learn many new stuff right
    here! Good luck for the next!

  8. Hello! I’ve been reading your website for some time now and finally
    got the bravery to go ahead and give you a shout out from Houston Texas!
    Just wanted to tell you keep up the fantastic work!

  9. Hmm it appears like your website ate my first comment (it was extremely long) so I guess I’ll just sum it up what I had
    written and say, I’m thoroughly enjoying your blog.
    I too am an aspiring blog writer but I’m still new to the whole thing.
    Do you have any recommendations for first-time
    blog writers? I’d genuinely appreciate it.

  10. Does your site have a contact page? I’m having problems
    locating it but, I’d like to shoot you an email. I’ve got some suggestions for your blog
    you might be interested in hearing. Either way, great site and I look forward to seeing
    it expand over time.

  11. Thank you for every other wonderful article. Where else could anybody get that kind of information in such an ideal means
    of writing? I’ve a presentation next week, and I’m at the search for such information.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here