OPINIONI: COME POTREBBE SALVARSI SALVINI? di Goldfinger

6
397

ARTICOLO OFFERTO DA CIRELLI TINTEGGIATURE TRAVAGLIATO BRESCIA TEL 333.3523256

Come volevasi dimostrare! Il Governo giallo – verde ha visto la propria fine anzitempo. Diciamo che il Governo è caduto in fretta, troppo in fretta, un po’ per il fatto che non è possibile fare andare d’accordo due poli contrapposti ideologicamente ma anche perchè l’Italia è incapace di gestire, se non in rari casi, una legislazione completa, quali sono i motivi? In genere poche almeno in occidente sono le nazioni che vivono sulle crisi di Governo, su governi tecnici od altre tipologie di Governo che non sono come dovrebbero, essere scelti dal popolo sovrano (che sovrano ormai non è più). La mia personale opinione è che l’Italia, dato il peso economico che comunque ancora possiede non riesca a gestire se non raramente un Governo legittimo per una legislazione completa anche per il fatto di avere troppi poteri forti che cercano di produrre forti ingerenze sulla politica nazionale pertanto deve andare al potere chi vogliono loro ovvero politici non “pericolosi” per una certa visione economica, personaggi non pericolosi per l’Euro e per l’Europa, personaggi asserviti al sistema e tant’altro. Sentiamo in merito a questo argomento assolutamente politico cosa ne dice un blog abbastanza controtendenza dal nome piuttosto provocatorio: Disinformazione, un blog che cercherebbe in genere di svelare alcuni retroscena che scorrono invisibili dietro lo schermo, dietro le quinte della politica nazionale. Non sappiamo esattamente se Disinformazione abbia ragione oppure no, tuttavia con le proprie opinioni che credo sia meglio ascoltare, sarà forse possibile farsi una propria idea e cercare di capire i motivi che spingono in genere l’Italia alla consueta incertezza politica. La mossa di Salvini secondo il blog sarebbe stata l’unica attuabile, una mossa assolutamente disperata, il leader della Lega capì anzitempo che sarebbe stato eliminato entro la fine del 2019. La sua previsione ha avuto certamente un fondamento, dato che i soci al Governo, (i pentastellati) avrebbero dimostrato l’avversione al socio leghista già dall’elezione della von del Leyen. Un vero e proprio tradimento ma a proposito di tradimenti non è da poco nemmeno quello ordito dall’imprenditore italiano in Russia che avrebbe pugnalato Salvini alle spalle in merito all’affare Russiagate, asserendo che gli incontri a Mosca sarebbero stati vari, più di uno. Ecco spuntare un personaggio particolare Gianfranco Carpeoro un massone capo del rito scozzese italiano con buonissime relazioni fra gli alti piani della massoneria progressista europea il quale fa alcune rivelazioni sulla crisi italiana dopo aver svelato lo scorso anno una certa manovra francese con la collaborazione di alcuni personaggi della politica italiana per escludere Marcello Foa dalla Presidenza Rai, una denuncia che avrebbe aiutato Foa mettendo in chiaro il complotto. Dalle parole di Carpeoro si evince che l’unica possibilità per il leader leghista è riempir le piazze per reclamare le elezioni, mobilitare il popolo, gli italiani. Se Salvini non dovesse riuscire in questo intento sarebbe finito, anche per il fatto di avere contro parecchi potenti politici legati ai poteri forti che gli avrebbero promesso una seconda possibilità per rientrare in campo se fosse riuscito ad evitare le elezioni. Per quanto riguarda Zingaretti sembra da quanto riportato dal Blog che si tratti di un altro “agnello sacrificale”. Da notare che Carpeoro non avrebbe molta simpatia per Salvini ritenendolo privo di visione politica ma la stessa opinione l’avrebbe di di Maio e di Renzi, quest’ultimo per il fatto di avere avuto un consenso “dal valore di 80 euro”. Per quanto riguarda il leader della Lega è possibile affermare che abbia molto intuito e sia riuscito a comprendere cosa stava accadendo alle proprie spalle, la trappola politica, giudiziaria e mediatica messa in atto, pertanto il politico avrebbe agito di conseguenza e con tempestività spiazzando tutti quanti avrebbero cercato di farlo “friggere a fuoco lento” per farlo arrivare al massimo alla fine del 2019. Il superpotere non si fiderebbe di Salvini

dato il rapido consenso ottenuto ma anche per essere una persona che in genere non riescono a gestire. Cosa succederà pertanto adesso? Fammi indovino e ti farò ricco dice un vecchio adagio comunque una previsione la si può azzardare quindi da quanto riportato sempre da Disiformazione tenendo presente il fatto che il Presidente Mattarella non ha mai visto di buon occhio le elezioni anticipate per poterle evitare darà spazio al piano ideato da Di Maio ovvero il famoso taglio ai parlamentari che necessiterebbe di un iter di almeno otto mesi tempo che comporterebbe un Governo provvisorio che possa legiferare per quel periodo. Come capo del Governo provvisorio potrebbe esserci di nuovo Conte ma al contrario nel caso lo spread dovesse per questo impazzire potrebbe essere creato un Governo più tecnico magari affidato a Draghi che porterebbe avanti la macchina governativa per gli otto mesi previsti come premier per poi essere catapultato al quirinale come Presidente, un po’ quello che accadde per il Presidente Ciampi. Lo scopo principale di tutta la vicenda? Imporre all’ Italia il massimo rigore previsto dai poteri forti che hanno in mano e guidano purtroppo l’ Unione Europea. Sempre secondo Disinformazione per attuare tutto questo sarà necessario liberare gli spettri dell’ aumento iva e dell’ l’esercizio provvisorio. Renzi potrebbe appoggiare il Conte bis con Grillo mentre per aggregare Berlusconi necessiterebbe Draghi. Per quanto riguarda Salvini possiamo dire sia compresso a gran forza in una sorta di imbuto, un passaggio obbligato, per il fatto che se anche si facesse appoggiare dal Cavaliere questi potrebbe “tenere alla catena” Salvini come richiedono i poteri forti della UE, pertanto ripeto, l’unica salvezza per il leader leghista sarebbe quella di catapultare i tanti italiani che lo sostengono nelle piazze per richiedere le elezioni a furor di popolo e dato che l’unione fa la forza richiedere di andare al voto in tempi brevi.

 

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

6 Condivisioni

6 COMMENTS

  1. Magnificent items from you, man. I have take into accout your stuff prior to and
    you are simply extremely magnificent. I actually like what
    you’ve received here, certainly like what you are stating and
    the way in which during which you are saying it.
    You make it enjoyable and you continue to take care of to stay
    it wise. I cant wait to read much more from you. That is really a great web site.

  2. I do agree with all the ideas you have introduced for your
    post. They are very convincing and can definitely work.

    Still, the posts are too brief for newbies. May you please
    lengthen them a little from subsequent time?
    Thank you for the post.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here