ITALIA: UNA RISORSA TUTTA DA SCOPRIRE di Nicola Migliorini

13
205

ARTICOLO OFFERTO DA HIDRASHYNE IMPRESA DI PULIZIE BRESCIA TEL 339.1709051

Oggi divulgheremo una notizia che ci permette di capire quanto l’Italia sia una contraddizione e grazie a Dio notizie come questa esistono, anche se a mia opinione raramente vengono divulgate, se non talvolta in sordina. Sarebbe troppo bello poter “tirare su il morale” degli italiani, diverrebbero forse troppo “pericolosi” se iniziassero ad essere coesi e fieri di essere appartenenti ad un popolo così stupefacente, quindi occorre deprimerli. Non è così per il nostro media che invece cerca di fare risaltare anche il bello dell’Italia permettendo a tutti di vedere l’ Italia con una luce diversa dal solito. Ultimamente l’Italia è dipinta come la “figlia della serva” in UE oppure il fanalino di coda dell’ Unione ed anche su quello ci sarebbe parecchio da sprecarsi in opinioni economiche e non, tuttavia la nostra nazione è ricca di storia, ricca di eccellenze ed ancora una volta riesce ad eccellere anche nel campo delle strade con la realizzazione di un super modificante al grafene ovvero un particolare materiale in grado di aumentare la resistenza delle strade ad alta percorribilità al passaggio delle vetture riducendo oltre tutto anche il consumo degli pneumatici quindi aumentando la vita stessa dell’asfalto e riducendo l’inquinamento. Possiamo dire che in fatto di tecnologia non siamo secondi a nessuno, in questo caso la tecnologia made in Italy ha scelto come strada per i propri test e monitoraggi l’ Ardeatina romana. Possiamo confermare che la strada composta di asfalto al grafene sia un brevetto tutto italiano registrato nel 2017 facente parte del progetto Ecopave, un particolare programma di ricerca della durata di un triennio, che ha portato ad una nuova era in fatto di composizione nel settore dell’asfalto. In questo caso il manto stradale avrà la particolarità di poter essere più resistente ed offrire maggiori prestazioni in presenza di ghiaccio, migliori performance in presenza di umidità ma riguardo all’ambiente di essere antismog. La ricerca è stata iniziata e portata a termine da Iterchimica azienda che si occupa di tecnologie per il miglioramento delle prestazioni per quanto riguarda l’asfalto ma ha collaborato anche Directa Plus, produttore e fornitore di basi grafeniche, azienda italiana di una certa importanza data la quotazione all’AIM di Londra. Il Test ha riguardato il tratto di un chilometro di strada sulla Ardeatina romana alla quale sono stati rifatti i due strati più superficiali di asfalto secondo questo innovativo sistema e dal novembre 2018 le performance del nuovo asfalto sono state monitorate da Itarchimica in collaborazione con un laboratorio esterno. I monitoraggi hanno portato alla luce moltissimi pregi iniziando dalla resistenza alla fatica per arrivare alla resistenza alla deformazione, particolare molto importante data la condizione di molte strade italiane che ormai posso dire siano davvero un disastro. Le due aziende interessate al test starebbero valutato la possibilità di testare l’innovativo asfalto al grafene oltre che su altre strade italiane anche su strade estere e quindi avrebbero pensato ad Inghilterra, USA ed Oman, perlomeno è quanto sostiene ad oggi la società interessata. Una grande conquista anche dal punto di vista ambientale dato che la combinazione di tecnologie nuove come “Gipave” permetterebbero per la rigenerazione dei manti stradali, per capirci il riutilizzo di materiali già presenti sulle strade. Stando alle aziende interessate al progetto sembra che le strade realizzate con il sistema “Gipave” possano essere riciclate addirittura al cento per cento riducendo in questo modo l’estrazione di bitume nuovo. Possiamo ancora una volta confermare che in fatto di ricerca e di innovazione su certi versi la nostra tanto controversa nazione sia in prima linea. Questo particolare ci permette di capire che probabilmente nonostante l’Italia si trovi di fronte a problematiche di vario genere, fattori negativi che ricorrono da secoli nella nostra storia come a mia opinione sono: economia a basso regime, problematiche da sempre irrisolte, debito pubblico insostenibile, crisi economiche di vario genere, migrazioni incontrollate, sfruttamento da parte di stati esteri che fanno allegramente shopping a scapito dei nostri migliori marchi aziendali arricchendo a dismisura ed altro ancora, credo fermamente che l’Italia ce la farà ancora una volta. Come farà vi chiederete? La storia ci insegna che gli italiani posseggono dalla notte dei tempi una marcia in più di qualunque altro popolo sulla terra.

Author: admin

Nicola Migliorini alias ADMIN è Direttore del blog WWW.MONDOOGGI.COM decide cosa e quando pubblicare, è un giornalista con incarico a 360 gradi

13 COMMENTS

  1. I’d like to thank you for the efforts you have put in penning this blog.
    I am hoping to check out the same high-grade content from you
    later on as well. In fact, your creative writing abilities has motivated me to get my own site now 😉

  2. With havin so much written content do you ever run into any issues
    of plagorism or copyright violation? My blog has a lot of exclusive content I’ve either authored
    myself or outsourced but it seems a lot of it is popping it up all over the internet without my authorization. Do you know any
    techniques to help stop content from being ripped off?

    I’d truly appreciate it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here