LA POLVERIERA DEL MONDO di Goldfinger

9
389

ARTICOLO OFFERTO DA IMPRESA DI PULIZIE HYDRASHINE BRESCIA TEL 339.1709051

Notizie davvero poco confortanti arrivano dal premier russo Vladimir Putin riguardo alla situazione che il mondo di oggi starebbe vivendo. Ricordo gli anni in cui Ronald Reagan sosteneva che una certa parità negli armamenti più temuti (quelli nucleari) fra le due grandi potenze di allora USA e URSS fosse un deterrente in grado di mantenere un certo equilibrio e di conseguenza la pace. In effetti la teoria reaganiana ebbe un certo successo, effettivamente pace fu, anche se a dire il vero sarebbe stato un deterrente migliore non essere “seduti su una polveriera atomica”. Comunque sia su queste basi fu “fondata” una sorta di pace e grazie a Dio mai scoppiò un conflitto che avrebbe potuto sfociare nell’incubo di tutti gli incubi: una guerra nucleare, una guerra che come affermò il grande Albert Einstein avrebbe portato il mondo ad una catastrofe talmente grande che non avrebbe portato ne vincitori e ne vinti. Giovedì il Premier russo Putin parlando alla stampa in occasione della conferenza stampa di fine anno avrebbe detto: – Il mondo sta sottovalutando il pericolo di una guerra nucleare” – ancora “Lo sfacelo” del sistema di deterrenza internazionale, acuito dalla decisione degli Usa di uscire dal trattato Inf, Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty, “aumenta l’incertezza”. Parole certamente poco rassicuranti quelle usati da Putin per descrivere alcune sfaccettature della politica sostenuta oggi dalle due grandi potenze di sempre, gli USA e la Russia. Il Premier russo parlerebbe del rischio di una potenziale “catastrofe mondiale” che il mondo odierno starebbe sottovalutando e questo rischio sarebbe dovuto alla tendenza dei mondi occidentali “ad abbassare la soglia per l’uso di armi nucleari”. Questo particolare sarebbe non proprio rassicurante e sarebbe in grado di spingere Mosca ad una politica difensiva: “Le armi della Russia – ha detto Putin – servono a mantenere la parità strategica e se arriveranno i missili in Europa poi l’Occidente non squittisca se noi reagiremo”. Parole molto dure addolcite anche dall’affermazione finale nella quale il Premier confiderebbe nel buon senso dell’umanità per evitare gli scenari peggiori. Personalmente penso che confidare nell’uomo sia molto rischioso, soprattutto nell’uomo moderno occidentale, una frangia di umanità che ha perso ogni valore morale e questo lo possiamo vedere tutti i giorni nelle pieghe di una quotidianità che personalmente mi fa rabbrividire. Quello che è certo è il fatto semmai di sperare in Dio ed affidarci a Lui, si, proprio a Lui, a quel Dio che l’umanità soprattutto quella occidentale (e per entrare un po’ più nel particolare direi quella parte di occidente europeo) non vuole più e prende a calci per poterlo estromettere dalla propria vita. I pericoli per una potenziale catastrofe nucleare anche oggi non sono da sottovalutare, in effetti a parte la diatriba fra i due blocchi da sempre rivali che sono per ora riusciti comunque a fare da equilibrio mondiale, il pericolo potrebbe essere più vicino a mio parere se si pensasse al terrorismo ed al mercato nero di ordigni nucleari sporchi, oltretutto potrebbe essere ancora più reale pensando al fatto che oggi non solamente i due blocchi principali nel mondo posseggano armi di distruzione di massa ma anche stati a mio credere poco affidabili, governi in mano a uomini forti che per il momento riescono nella loro gestione ma stati che talvolta ribollono per pericolosissime ideologie religiose integraliste e tanto altro. Possiamo dire che Putin abbia ragione per quanto gli riguarda, tuttavia a mio parere il cerchio risulterebbe essere più ampio di quanto si possa immaginare. Sarebbe pertanto necessario ritornare a scoprire Dio che bussa alla nostra porta ed attende, scoprire Gesù che nasce ogni anno in attesa di tornare per vincere ancora ed affrettarsi a portare il mondo finalmente ad una nuova e propria dimensione.

Author: admin

Admin è un'opzione che permette di inserire un po' tutto dedicato soprattutto ai free lance che saltuariamente scrivono qualche articolo

9 COMMENTS

  1. Hello! I could have sworn I’ve visited this website before
    but after going through a few of the articles I realized it’s new to me.
    Anyhow, I’m definitely delighted I found it and I’ll be bookmarking it and checking back often!

  2. Hi, I do believe this is an excellent website.
    I stumbledupon it 😉 I’m going to revisit once
    again since I saved as a favorite it. Money and freedom is the
    best way to change, may you be rich and continue to
    guide others.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here