COVID: DA DOMANI LOCKDOWN di Goldfinger

LE REGOLE PRINCIPALI PER IL LOCKDOWN

0
8547
Foto di Tumisu da Pixabay

ARTICOLO OFFERTO DA THE CLAEN IMPRESA DI PULIZIE MONTICHIARI BRESCIA TEL 338.8276309 http://www.theclean.it

Domani inizierà il primo giorno di allentamento del lockdown . Questo non significa assolutamente che l’incubo virale sia terminato, diciamo che le cose sarebbero migliorate e che il sistema economico ha le proprie necessità. Dopotutto si starebbe cercando di salvare “capra e cavoli” anche se questo è in genere un obbiettivo praticamente impossibile. Non esiste la possibilità di poter avere la  “botte piena e la moglie ubriaca” per enunciare un secondo famoso adagio. Nel nostro caso è impossibile almeno per noi italiani poter imporre il lockdown per troppo tempo e contemporaneamente mantenere l’economia florida come pure risulta veramente poco probabile mantenere il lockdown per altri mesi in attesa del termine della pandemia e pretendere che le famiglie italiane continuino a vivere serenamente. Ricordo che secondo la costituzione italiana la nostra nazione è una Repubblica fondata sul lavoro anche se talvolta di questo particolare ce ne scordiamo ultimamente non solo noi ma a mia opinione anche i nostri governanti. In Italia se c’è lavoro le famiglie italiane possono continuare a vivere più o meno serenamente, ma se il lavoro venisse a mancare allora sarebbe un guaio. Ormai è passato troppo tempo dall’ apparizione prepotente della pandemia ed è già troppo tempo che tutto è chiuso con i risultati economicamente allarmanti a cui siamo costretti ad assistere. Non siamo fuori pericolo, questo sia chiaro, tuttavia per causa di forza maggiore il lockdown da domani sarà allentato ma saremo costretti comunque a mantenere le distanze di minimo un metro da altri soggetti o di 2 metri in particolari casi, indossare le ormai usuali mascherine, indossare i guanti, utilizzare i gel disinfettanti, lavarci speso le mani, sopportare le code ai supermercati, permettere che prima di entrare ci provino la febbre e

Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

tant’altro. In questo articolo cercheremo di spiegare in modo abbastanza sommario cosa succederà da domani per cercare di fare in modo che i nostri lettori possano avere le idee più chiare evitando inconvenienti e sanzioni che certamente saranno previste per coloro che non rispetteranno le indicazioni governative. Stando a quanto riportato sul “Il sole 24 Ore” dal 4 maggio ovvero da domani saranno possibili gli spostamenti per incontrare esclusivamente i propri congiunti anche se tali spostamenti dovranno comunque considerarsi necessari. Naturalmente va rispettato anche in questi casi il divieto di assembramento, rispettate le distanze da persona a persona di minimo un metro e l’obbligo nell’utilizzo delle mascherine. Ora sarà bene specificare chi siano questi “congiunti” ai quali sarà possibile far visita. In questo caso i congiunti sono da considerarsi coloro che possano avere un certo grado di parentela ovvero i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone legate da un legame affettivo stabile ed i parenti fino al sesto grado come figli e cugini e figli dei cugini. Inoltre rientreranno nei congiunti anche gli affini di quarto grado come ad esempio i cugini del coniuge. Da lunedì sarà possibile uscire da casa per recarsi al lavoro, per fare visita ai perenti, per necessità dimostrabili, per motivi di salute e per attività sportive all’aria aperta. Ammesse passeggiate e  spostamenti necessari per un giustificato motivo ovvero sarà possibile spostarsi per andare a fare la spesa, all’edicola, in farmacia o ad acquistare beni necessari alla propria sussistenza ma anche recarsi presso i centri commerciali. Per quanto riguarda lo sport ogni uscita da casa per attività sportiva o motoria all’aria aperta sarà da considerarsi giustificata.

Foto di Mabel Amber da Pixabay

Per i lavoratori sarà necessario qualora fosse richiesto esibire un tesserino o un documento che comprovi la condizione dichiarata di lavoratore per l’azienda in questione. Resta chiaro che rimarrà ancora in vigore il divieto di assembramento e l’obbligo di mantenere la distanza ad un metro da soggetto a soggetto, indossare la mascherina. I cittadini con sintomi influenzali e febbre oltre i 37,5 gradi dovranno ritornare a rispettare il lockdown, recarsi dal medico, limitare il più possibile i contatti con altre persone.Sarà consentito rientrare al proprio domicilio di residenza nel caso ci si trovi in altre zone pur comportando lo spostamento da regione a regione differente. Per quanto riguarda gli spostamenti in regioni differenti dalla propria di residenza sarà possibile solamente in casi particolari come ad esempio comprovate esigenze lavorative o di urgenza per motivi di salute, quindi sarà necessario evitare spostamenti da regione a regione differente se non assolutamente urgenti e con motivazioni ben comprovate. Se si avessero dei figli minori sarà possibile da domani portarli al parco cittadino o ai giardini pubblici ma attenzione a non creare assembramenti, assoluta necessità di mantenere sempre almeno un metro di distanza interpersonale. Non sarà possibile l’utilizzo delle aree attrezzate per bimbi dato che resteranno almeno per il momento chiuse. Per quanto riguarda l’attività sportiva sarà possibile, ma in solitaria o in compagnia di persone conviventi. Da lunedì sarà possibile estendere la propria attività sportiva come ad esempio la corsa anche oltre il confine dei 200 metri propria abitazione. A quanto pare sembra possa essere possibile avvalersi di un accompagnatore per i propri figli minori o per i soggetti non autosufficienti. Le distanze da rispettare nel caso di attività sportiva saranno di 2 metri mentre nel caso di attività motoria 1 metro anche se ripetiamo: ricordarsi che gli assembramenti saranno ancora assolutamente vietati. Per raggiungere il posto ove si desideri svolgere attività motoria sarà possibile l’utilizzo di mezzi pubblici e privati fermo restando di rimanere sempre nella propria regione. Non ci si potrà recare in regioni differenti dalla propria per svolgere tali attività, almeno per il momento. Per potersi recare presso un centro commerciale sarà possibile ma a patto di mantenere le consuete misure anti contagio come indossare guanti e mascherine, entrate scaglionate nei negozi, utilizzare gel disinfettanti e guanti. Da lunedì potranno riprendere i lavori le attività produttive,

Foto di Виктория Бородинова da Pixabay

sempre rispettando i regolamenti che il Governo ha imposto relativamente al tipo di attività. Riapriranno le attività industriali, manifatturiere, il commercio all’ingrosso, il settore edile, le attività di badanti, colf e babysitter anche non conviventi. Dal 4 maggio potranno riprendere le attività universitarie e sedute di laurea sempre rispettando il regolamento previsto dal Governo per tali attività. Ricordiamoci che per il momento sono ancora chiuse la palestre, i centri sportivi, le piscine, i centri benessere, i centri termali eccetto quelli  che garantiscano l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza. Restano chiusi anche centri culturali, sociali e ricreativi, le piste da sci. Non sarà possibile andare in moto in due per la mancanza del metro di distanza interpersonale. Spero con questo articolo di poter avere regalato qualche delucidazione in più a quanto detto nei vari programmi televisivi, comunque sia per qualsiasi approfondimento sarà consigliabile cercare sul sito del Governo relativamente alla fase 2 o cliccando su questo link. https://www.interno.gov.it/sites/default/files/modulistica/circolare_2_maggio_2020.pdf

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

17 Condivisioni