ODIO: VIRUS LETALE di Goldfinger

ODIO ED ALLA GUERRA CIVILE? METTIAMOLA IN CONTO.

0
345
Foto di Jan Kosmowski da Pixabay

  STUDIO GE.MA MULTISERVICE MONTICHIARI VIA POLI 102 BRESCIA


Odio, Odio, discriminazione ed odio. L’italiano dimostra di avere necessità intrinseca nel discriminare qualcuno. E’ forse una persona cattiva? Non credo proprio, anzi, l’italiano è di per se molto buono e generoso solo che è abituato male. Senza l’odio e la discriminazione l’ italiano non vive bene e questo particolare lo hanno capito bene i nostri “ciarlatani della politica” che invece di limitarsi fare il proprio lavoro e quindi fare l’interesse della propria nazione cercando di renderla coesa, dalla notte dei tempi fanno di tutto per mettere l’uno contro l’altro. Dapprima inziarono mettendo gli italiani del nord contro quelli del sud, in seguito tramite le immigrazioni incontrollate (che farebbero parte del gioco sporco per l’avanzamento del NWO) sarebbero riusciti a mettere italiani contro stranieri, aumentando le tasse in un modo impossibile per la sopravvivenza di un imprenditore sono riusciti a mettere contro,  “evasori fiscali”, (ma non quelli che evadono davvero il fisco, quei poveretti che con le proprie piccole attività cercherebbero di sopravvivere ad un fisco rapace ed egoista) contro pagatori di tasse presunti integerrimi, nell’arco degli anni la metodologia per l’odio e la discriminazione si sarebbero maggiormente raffinate, arrivando a seminare l’odio fra i credenti di una religione o i credenti dell’altra. Oggi data la raffinatezza e l’esperienza che avrebbero acquisito negli anni, i nostri governanti imposti a mia opinione da qualcuno, e non certo votati dal popolo, sarebbero riusciti a seminare l’odio fra gli italiani mettendo i cosiddetti “pro vax” contro i cosiddetti “no vax”, “pro Green Pass” contro “no Green pass” e questo per poter arrivare a compiere i propri loschi progetti. Quei “nani della politica italiana” sarebbero riusciti nell’ intento di discriminare a seminare odio a piene mani, come? Tramite uno strumento a mio parere creato appositamente, ma spacciato per risolutivo: il Green Pass. Il certificato verde discriminatorio ed i vaccini sotto ricatto, amplificati dal terrore profuso a piene mani e offerto giorno dopo giorno agli ignari italiani con la conseguenza di un vero e proprio “lavaggio del cervello collettivo”. Quali potrebbero essere gli sviluppi di una campagna basata sull’odio reciproco e sulla discriminazione continua? E’ molto semplice prevederlo, la storia è testimone di tantissime tristi avventure del genere umano. La discriminazione continua e la campagna di odio ormai inoculata nella popolazione italiana potrebbe portare a gravissimi problemi e se esasperata potrebbe sfociare in una potenziale guerra civile. Nessuno si augura un epilogo del genere ma è un rischio che è necessario ricordare. Personalmente penso che i nostri governanti che altro a mia opinione non sarebbero che i burattini di un grande burattinaio che dalla propria torre di osservazione dirige le danze, starebbero tirando troppo la corda e quando una corda si spezzasse (sempre che riescano a farla spezzare) avrebbe inizio quanto nessuno desidererebbe: disordini sociali a non finire. Tutto potrebbe ritorcersi contro i “politicantucoli” italiani.

Foto di Orna Wachman da Pixabay

E’ risaputo che se scoppiasse una guerra civile o se scoppiassero dei disordini seri, a rimetterci sarebbero per primi quelli della stanza dei bottoni, sempre che non riescano a scappare a gambe levate perchè loro in branco sono forti, ma quando il branco viene smembrato non hanno in genere neppure il coraggio di guardarsi nello specchio. Prendiamo l’esempio del Canada quando recentemente la capitale venne invasa dai camionisti arrabbiati. Cosa fece il Generale “capo supremo” del Governo canadese? Scappò in elicottero, non si prese neppure l’ eroica responsabilità, il valore, il coraggio, di presentarsi ai propri cittadini e cercare di discutere, calmare gli animi, spegare i motivi di certe decisioni. Lui preferì scappare come un coniglio in fuga. Non c’è da stupirsi dopotutto loro a mia opinione sono fatti così, sono codardi per eccellenza. Ecco uno dei risultati a cui porterebbe l’odio che un governo a mia opinione indegno, starebbe instillando nella popolazione italiana. Potrei fare una lunga lista di frasi discriminatorie proferite da giornalisti, politici, sedicenti scienziati, cantanti, influencer. Tutte frasi discriminatorie rivolte a coloro che non desiderano l’inoculazione e che ricordo, essendo cittadini italiani per di più pagando le tasse, hanno il sacrosanto diritto ad eventuali cure mediche.

Covid: ‘Campi di concentramento per i no vax’, la frase shock di un medico palermitano

 

Un medico palermitano da quanto emerge dal post avrebbe deciso di schierarsi (stando al post) dalla parte sbagliata, sbagliata per tutti ma ancor più per un medico che a mio parere dovrebbe prodigarsi per salvare vite umane indipendentemente dalla politica. Un medico dall’alto della propria cultura dovrebbe avere una mentalità positivamente aperta e pensare a salvare vite umane, dopotutto questi professionisti fanno un giuramento chiamato di “Ippocrate”. Purtroppo l’Ordine dei Medici negli ultimi anni si è precipitato a sospendere bravissimi medici che pur non essendo concordi a lasciarsi inoculare e contrari al siero per ragioni comunque da rispettare, hanno di fatto salvato molte vite, cercando fra l’altro di evitare le ospedalizzazioni di molti pazienti. Molti di questi eroi sono stati sospesi dall’ ordine. Son certo che ora l’Ordine dei Medici agirà di conseguenza prendendo le misure necessarie se saranno da prendere. Ovviamente c’è da capire se in effetti il post possa essere stato scritto effettivamente dal medico oppure se il profilo del dottore possa essere stato Hakerato, cosa comunque possibile. Noi diamo sempre il beneficio del dubbio. Per noi nessuno è colpevole fino a prova contraria. Tuttavia, visto che oggi se ne sentono di tutti i colori vorremmo fare qualche considerazione: a cosa serve festeggiare il “giorno della memoria”? Non credo che questo giorno possa essere esclusivamente una questione ebraica, anzi, il popolo di Dio ci ha lasciato una grande eredità con questo giorno. Il giorno della memoria dovrebbe servire a ricordare al mondo che QUALSIASI TIPO DI DISCRIMINAZIONE SIA SBAGLIATA sia essa razziale o di altro genere.. Questo importantissimo giorno dovrebbe essere un monito affinchè misfatti del genere non si possano più ripetere. La discriminazione che in seguito portò ai campi di concentramento che purtroppo ben conosciamo, non ci ha lasciato proprio nulla come eredità storica? Oggi vittime di “leggi indegne di un popolo democratico e libero” i governanti italiani spingono ogni giorno per la discriminazione fra i propri fratelli, alzando sempre più il tiro, per una questione a mio parere puramente politica, di controllo totale del popolo,

Foto di Jan Kosmowski da Pixabay

cercando di mettere le basi per realizzare ancora una volta a mia opinione un nuovo modello Hytleriano di discriminazione. Dovremmo vergognarci! La discriminazione non è solamente  la discriminazione razziale o religiosa la discriminazione è la distinzione operata in seguito ad un giudizio o ad una classificazione. A prescindere o meno che il post sia stato scritto dall’interessato o da esperti Hakers, ci rendiamo conto una buna volta, del pericolo che staremmo correndo? Cosa starebbe facendo il nostro governo con queste leggi ricattatorie e discriminatorie? Campi di concentramento per i no vax? Fornetti per scaldarli? Questa non è discriminazione? Credo che i nostri governanti dovrebbero iniziare a pensare  che chi semina odio prima o poi riceverà un’ adeguata ricompensa, non lo auguro a nessuno ma è inevitabile, ripeto, la storia ne è testimone, ma forse anche loro avranno l’elicottero sempre pronto come il collega canadese.

Francesca Donato Eurodeputata: Trovo inammissibile e indecente – afferma la deputata europea – che un medico parli in questa maniera di uomini e donne che hanno scelto liberamente di non vaccinarsi. Ho notato che sia il post che il commento del dottor Di Marco sono spariti, tuttavia segnalerò ugualmente la vicenda all’Ordine dei medici perché soggetti di questo tipo stia lontani dai nostri ospedali”.

STUDIO GE.MA TEL 030.961535

 

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

0 Condivisioni