Forse non tutti lo sapranno ma il Rally 1000Miglia rimane uno degli eventi più longevi della nazione con la sua 44 esima edizione. Una tradizione il Rally 1000Miglia in grado di unire l’affetto del numeroso pubblico di appassionati di automobilismo con il valore tecnico, il tutto unito da una misteriosa sinergia. Possiamo affermare che il Rally 1000Miglia sia uno degli appuntamenti più attesi per quanto riguarda questa categoria di gara. Tanti sono gli appassionati di Rally in attesa del giorno in cui si svolgerà il Rally 1000Miglia. Un evento davvero irrinunciabile per lo “zoccolo duro” dei rallysti, i veri appassionati di questo stupendo settore nell’ ambito delle gare automobilistiche. Proprio in questo Rally negli anni si sono consumate storiche battaglie fra piloti Rally entrati in seguito a far parte della leggenda, piloti che alla guida di potenti autovetture hanno saputo far sognare migliaia di spettatori lungo il percorso di gara. Detto questo è possibile affermare che il Rally 1000Miglia sia il Rally numero uno, una competizione in grado di lanciare campioni, come già accadde in passato. Una gara che avrebbe permesso la vittoria di quelli che oggi sono gli iconici piloti Rally beniamini di tanti appassionati. Il Rally 1000Miglia non ha mai tradito le aspettative, è sempre stato in grado di rispettare la più classica tradizione del Rally unito allo spettacolo alla guida ed alla velocità. Protagoniste negli anni di questa gara sono state anche le fantastiche e potenti autovetture come Lancia Rally 037. Le Porsche, le Subaru Impreza WRX le Frd Escort Coswort per arrivare alle WRC, alle 2000 passando per ile 1600 S per terminare alle R5. Nell’arco degli anni le strade bresciane e gardesane ma anche i loro tornanti montani, tutt’altro che facili delle loro valli, avrebbero visto il passaggio di grandi vetture ,guidate da altrettanto grandi piloti. Parlando di questo storico evento possiamo tranquillamente ripercorrere gli anni passati anche fino al lontano 1977 quando la Fiat 131 Abarth di Mario Pasetti tagliava il traguardo della prima edizione del rally bresciano con Gigi Pirollo ventenne nella prima delle tante apparizioni sul podio del rally 1000Miglia che seguirono negli anni. Gli anni successivi hanno potuto essere protagonisti di grandi vittorie come quelle di Corbelli, Cola, Casarotto, Nicola Busseni. Entusiasmanti le sfide come la Cunico – Dallavilla durante il campionato italiano di Rally alla fine degli anni 90. In quegli anni il pilota “che giocava in casa” è colui che oggi è in grado di vantare il maggior numero di partecipazioni ovvero 21 gare combattute anche se riuscì a conquistare l’unica vittoria. Il Rally 1000Miglia lo possiamo definire come una competizione automobilistica vera, adatta a piloti veri, un evento annuale che è stato in grado di creare una misteriosa tradizione al Campionato Italiano Rally ma anche al più ampio Campionato Europeo Rally, che dal recente 2014 prosegue con il Campionato italiano Rally WRC. In questo caso si tratta di portare sulle strade nelle quali si volge il Rally 1000Miglia le automobili più preformanti che oggi siano in grado di correre in Italia. Proprio questo Rally ha saputo accogliere anche  piloti di tutto rispetto, nomi altisonanti nell’ambiente Rally internazionale. Tuttavia i piloti italiani in fatto di Rally combattono davvero bene tanto che l’ unico pilota straniero a tagliare per primo il traguardo in questo epico Rally nel 2003 Miguel Campos.

(nel file audio il Team Pirelli parlerà del cambio gomme in gara)

Sempre nell’ambito dell’ Albo d’oro Franco Cunico detiene ad oggi il record di sei vittorie (1987, 1991, 1995, 1996, 1998, 1999) davanti a Paolo Andreucci a quota cinque (2000, 2006, 2008, 2010, 2011) che risulta però il pilota ad aver conquistato più podi, 12 per l’esattezza. Giandomenico Basso, vincitore per quattro volte a Brescia (2004, 2007, 2009, 2010), è ancora davanti a tutti nella classifica delle prove speciali vinte, con 36 scratch, mentre Nicola Busseni, con le quattro affermazioni del 1980, 1981, 1983, 1984) è il primo bresciano del ranking. Un grande evento quindi per i numerosi appassionati di automobilismo e di velocità.

Per quanto riguarda l’edizoione 2021, la gara si svolgerà da giovedì 2 a sabato 4 settembre presso il Centro Fiera del Garda di Montichiari, con l’azione sportiva concentrata nelle giornate di venerdì 3 e sabato 4 settembre. La prima vettura come accennato nelle precedenti righe partirà dal Montichiari alle ore 15,30 del 3 settembre 2021.

Rally 1000Miglia: Un evento che si terrà da domani, quando alle 15,30 partirà la prima vettura, dal Centro Fiera del Garda di Montichiari che anche in questa edizione farà da base di partenza e d’arrivo per il Rally 1000Miglia.

PER DETTAGLI SUL RALLY 1000MIGLIA 2021 CLICCA QUI’

Maira Alcantara
Author: Maira Alcantara

free lance generalista, incaricata anche per articoli speciali relativi a settore sport ed automobilismo storico e moderno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here