1000MIGLIA 2020 SLITTA AD OTTOBRE di Maira Alcantara

0
246

ARTICOLO OFFERTO DA EUROCAR BRESCIA VIA GOBETTI 6 REZZATO (BS) TEL 030.259699http://www.eurocarbrescia.com

Con il dilagare inesorabile del Coronavirus tutto  purtroppo sta subendo degli spiacevoli ritardi, delle modifiche, dei tristi spostamenti di data, dopotutto è assolutamente comprensibile il fatto che anche le grosse organizzazioni di eventi anche se molto particolari, siano obbligate a spostare o ad annullare i propri appuntamenti. In questo caso la modifica delle date 2020 tocca alla celebre competizione automobilistica: la 1000Miglia che per forza di cose ha dovuto modificare le date di quest’anno portando la corsa più bella del mondo programmata come di consueto a metà maggio. In questo caso il 2020 sarà un anno che passerà alla storia nel campo delle competizioni automobilistiche italiane dato che la celebre e stupenda gara di regolarità (per il 2020) da competizione primaverile diverrà autunnale. La 1000Miglia quest’anno non aprirà i battenti alla bella stagione, non accompagnerà la primavera come sempre ama fare ma chiuderà le porte all’estate. La 1000Miglia 2020 si disputerà a causa di forza maggiore in Ottobre, precisamente da giovedì 22 ottobre alla domenica 25 ottobre 2020. In effetti data l’informativa recapitataci proprio in questo momento in redazione la 1000Miglia ci comunica lo spostamento dell’evento confermando quanto fosse da noi ipotizzato ovvero che la gara potesse subire per forza di cose delle modifiche per quanto riguarda le date. Gli organizzatori della 1000Miglia si esprimono con questi concetti: il consiglio d’amministrazione della 1000Miglia srl in accordo con il socio Automobil Club Brescia a causa dell’emergenza del Coronavirus per poter garantire lo svolgimento della gara che viene comunque confermata per l’anno 2020 e dei collaterali eventi decide di variare le date della 1000Miglia che slitteranno in questo caso da 22 al 25 ottobre prossimo. Le parole degli organizzatori delle celebre competizione bresciana: – “Come le nostre istituzioni hanno costantemente comunicato in questi giorni “ribadiscono Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia srl e Aldo Bonomi, presidente dell’Automobile Club di Brescia “la salute delle persone viene prima di tutto e, nella speranza della migliore e più rapida risoluzione di questa situazione senza precedenti, tutti indistintamente abbiamo la responsabilità di partecipare allo sforzo collettivo in corso”. Ricordiamo che la 1000Miglia non dovrebbe subire variazioni per quanto riguarda il percorso scalto per il 2020 e che la partenza sarà sempre dalla città nella quale la celebre gara, oggi di regolarità, ebbe i natali: Brescia. Approfittiamo di questa occasione per ricordare che per il 2020 parteciperanno 400 vetture, trenta in meno dello scorso anno, una scelta eletta per poter rendere la competizione più sicura e migliorare la qualità dei servizi agli equipaggi in gara. Le vetture storiche partecipanti saranno selezionate appositamente da una commissione fra quelle registrate sul sito www.registro1000miglia.it. Per quanto riguarda in

Percorso 1000Miglia 2020

vece il percorso abbiamo detto che non dovrebbe assolutamente subire delle modifiche. Il 22 ottobre Brescia saluterà la 1000Miglia 2020 ospitandone la partenza il convoglio correrà per il Desenzano, Sirmione, Villafranca di Verone, Mantova, Ferrara e Ravenna concludendo la prima tappa a Cervia Milano Marittima. Da Cesenatico si aprirà la seconda giornata e via in direzione Urbino, Fabriano, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno per entrare quindi nelle zone che portano ancora i segni del terremoto del 2016, passando per Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Amatrice. Da Rieti, le auto d’epoca arriveranno a Roma

dove come stupende modelle effettueranno la consueta sfilata nella città eterna concludendo la passerella in via Veneto. Terza giornata: le autovetture partiranno da Roma e risalendo da Lucca lasceranno la Toscana passando per l’impegnativo Passo della Cisa e faranno tappa a Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, che accoglierà gli equipaggi per l’ultima notte di gara. La quarta e ultima giornata vedrà il passaggio da Salsomaggiore Terme, dal borgo di Castell’Arquato (Piacenza), da Cernusco sul Naviglio, la cittadina in provincia di Milano recentemente nominata Città Europea dello Sport 2020 e quindi da Bergamo, prima di concludere la competizione sulla pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni prima, nel 1927, con la prima Coppa delle 1000 Miglia. Una grande novità 2020: la candidatura della Freccia Rossa alla lista rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco. Detto questo chissà che possiamo trovarci tutti assieme in Piazza Vittoria per festeggiare la 1000Miglia 2020 lontani dallo spettro del virus, lasciandoci alle spalle finalmente questo oscuro e triste periodo cui purtroppo Brescia è triste protagonista assieme a moltissime province italiane e lombarde.

Maira Alcantara
Author: Maira Alcantara

free lance generalista, incaricata anche per articoli speciali relativi a settore sport ed automobilismo storico e moderno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here