ARTICOLO OFFERTO DA SAL LORENZO SERRAMENTI SONCINO BRESCIA TEL 335.5862014 https://www.sanlorenzoserramenti.it/

Domani 9 ottobre sarà una giornata davvero importante per gli amanti dell’automobilismo storico. La passione per questo segmento automobilistico, è da sempre viva nel nord Italia anche per il fatto che proprio Brescia, sia il territorio italiano che maggiormente custodisce la cultura storica in questo segmento automobilistico davvero particolare ma di grande importanza anche dal punto di vista storico e colturale. Nella giornata di domani si terrà la prima edizione di una stupenda manifestazione che certamente, per la bellezza delle zone in cui sarà protagonista, delle vetture partecipanti e della grande passione degli organizzatori e degli equipaggi presenti, credo proprio diverrà un’ appuntamento molto atteso nel periodo autunnale. Come prima edizione l’ evento ha iscritto 40 vetture, automobili storiche  anche appartenenti a versioni di una certa rarità come ad esempio alcuni esemplari di Lancia Delta Integrale, Fiat 1100 TV “Fanalone”,  Alfa Giulia bollino oro, Giulietta Spyder, Giulietta Sprint Veloce, Alfa Romeo Junior Zagato un esemplare molto raro. Presenti alla gara esemplari di Porsche storiche, un Maggiolino Ovalino. La competizione è stata organizzata da Manuel Lo Coco e Stefano Borghi in collaborazione con il Registro  italiano Giulia con sede a Verona ed a Milano. Il Registro Italiano Giulia, federato ASI e Riar è certamente conosciuto dagli appassionati del “marchio del biscione”, un’istituzione nel campo dell’automobilismo storico di grande importanza nella diffusione della cultura Alfa Romeo e di altri marchi storici. Un grande contributo quindi alla cultura ed alla tradizione nel settore automobilistico. E’ doveroso ricordare che proprio il Registro Italiano Giulia sia stato protagonista di un fatto molto importante, avendo salvato il cancello e la piastra del Portello, la vecchia sede degli stabilimenti Alfa Romeo di Milano che sono divenuti destinazione per altri utilizzi. Un prossimo  evento  di grande importanza per la cultura “Alfistica” sempre organizzato dal Registro Italiano Giulia sarà per il prossimo anno 2022, il Raid Giulia dallo stabilimento di Balocco. Nelle righe precedenti abbiamo scritto che uno degli organizzatori è Manuel Lo Coco. Credo che il nome vi dica qualcosa. Se siete appassionati di Rally certamente il nome del co organizzatore vi potrà dire davvero tanto. Manuel Lo Coco è un pilota esperto nelle gare Rally ma anche nelle impegnative competizioni di cronoscalata. In questo caso si tratta di un “Genlemen driver” di tutto rispetto che in sinergia con Stefano Borghi ha organizzato la manifestazione “Tour del Registro italiano Giulia” alla scoperta del Monte Baldo, da Lazise a Nogaredo attraversando le suggestive località montane delle Prealpi venete. Manuel Lo Coco ereditò la passione per l’automobilismo dal padre, che fu un grande campione automobilistico bresciano ma anche  pilota  ufficiale Abarth e Maserati vincendo due titoli italiani ed uno europeo.  La competizione “Tour del Registro Italiano Giulia” è aperta a tutti i marchi di vetture storiche non solamente Alfa Romeo, quindi vedremo passare per località assolutamente suggestive una “carovana” composta di meravigliosi e rari autoveicoli protagonisti di un vero e proprio quadro un quadro dalla “cornice naturalistica davvero suggestiva”.

Percorso: Partenza da Lazise ore 9,30  – ore 10,00 arrivo a Spiazzi di Monte Baldo – 10,15 visita Santuario Madonna della Corona – 12,20 ritrovo presso “Ostaria” Spiazzi per aperitivo in compagnia – ore 13,00 Pranzo presso il Ristorante La Baita con utilizzo nostre vettura (Loc. Spiazzi) – 15, 15 Briefing di partenza  con destinazione Nogaredo (TN) lungo la suggestiva provinciale del Baldo – 17,00 arrivo alla Distilleria Marzardo con visita guidata (via per Barcolino 10 Nogaredo) – 18,00 saluti di fine raduno.

 

 

Maira Alcantara
Author: Maira Alcantara

free lance generalista, incaricata anche per articoli speciali relativi a settore sport ed automobilismo storico e moderno

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here