TRUFFE DA COVID-19 di Nicola Migliorini

OCCHIO ALLA TRUFFE DA CORONAVIRUS !

0
10937
Foto di leo2014 da Pixabay

ARTICOLO OFFERTO DA HYDRASHINE IMPRESA DI PULIZIE BRESCIA TEL 339.1709051

L’Italia è sempre l’Italia nel bene e nel male, davanti alle difficoltà più o meno gravi. In genere in Italia nascono le difficoltà che spuntano dal nulla e subito dopo iniziano le barzellette per prendere in giro la situazione forse con il tentativo di sdrammatizzare prendendo le cose un po’ sul lato comico. Non per nulla anche l’attuale virus sarebbe stato colpito da aneddoti e barzellette che quotidianamente bersagliano il cittadino strappandogli un sorriso anche se la situazione che oggi stiamo vivendo non è per nulla comica, tuttavia questo è il sistema degli italiani per cercare di sorridere davanti alle difficoltà per cercare di superarle almeno con un po’ più di serenità, dopotutto le difficoltà ci sono ed essere sereni permette comunque sia di vivere meglio,

Foto di leo2014 da Pixabay

forse tutto questo sistema è saggezza italiana pertanto quando vi manderanno una barzelletta sul telefonino o via messaggio whatsapp apritelo non cancellatelo a priori, sorridete pure deridete pure l’incubo del Coronavirus vi farà stare meglio, permettendo a tutti di affrontare una giornata con il giusto tono. Non serve disperarsi più di tanto, anzi, peggiorerà la propria situazione personale. Un secondo vezzo italiano invece un po’ più doloroso è il fatto che quando accadono cose spiacevoli qualcuno si attivi fulmineamente per poter colpire truffando le fasce più deboli della popolazione come in questo caso gli anziani. Proprio per questo vi regaliamo questo articolo, per il fatto che raccomandiamo di non aprire la porta a nessuno se vi suonasse il campanello con la scusa di farvi un tampone per capire se siete positivi al Covid-19. Nessun addetto ai lavori è tenuto a venire a casa vostra per farvi il tampone ma dovete richiederlo voi nell’incertezza di essere positivi al virus chiamando i numeri di emergenza regionali che vi regaleremo in questa immagine. Nessuno vi chiamerà quindi a priori cercando di strapparvi un appuntamento per il famoso tampone ne per vendervi antidoti fake contro il virus. Attenzione alle truffe, gli sciacalli si sono già attivati e sono pronti a svaligiarvi la casa con scuse di vario genere. Anche le truffe in rete non hanno risparmiato la cittadinanza e la paura del virus. Proprio oggi leggo questa news molto significativa su quanto abbiamo appena descritto, la notizia dice che proprio in questi giorni sarebbe nato  un vero e proprio Coronavirus Shop, uno dei tanti siti online perseguiti dalla Guardia di Finanza, portali che avrebbero cercato di vendere sedicenti antidoti di vario genere contro il Covid-19 a prezzi davvero proibitivi: una truffa bella e buona. E’ necessario diffidare da questi portali, sappiate che il virus per essere neutralizzato deve essere combattuto tramite un vaccino appositamente studiato e purtroppo tale farmaco non è ancora disponibile nonostante gli addetti ai lavori, i ricercatori, stiano dando il meglio di se per poter al più presto trovare una soluzione al contagio. Per il momento il vaccino non esiste ne tantomeno esistono antidoti contro il Covid-19. Ionizzatori per ambienti, mascherine, tuta, guanti, prodotti igienizzanti, kit di vario genere, integratori, tutto questo risulterebbe venduto online e spacciato come sedicente antidoto al Coronavirus. Rivolgetevi alle farmacie per mascherine e tant’altro, non comprate da sconosciuti a prezzi altissimi, l’immunità totale dal virus questi attrezzi o pseudo farmaci non la offrono: non lasciatevi ingannare quindi. Salgono pertanto a 33 truffatori nel giro di pochi giorni e tutti via web, tutti questi inserzionisti erano pronti ad offrire prodotti contro il Coronavirus e stando alla notizia avrebbero guadagnato migliaia di euro alla “faccia dei malinformati” offrendo “paccottiglia di poco valore” spacciata per rimedi definitivi.

Foto di Ewa Urban da Pixabay

I GDF torinesi sarebbero riusciti nell’ identificazione di 14 imprenditori italiani responsabili della frode che ora rischiano ben 2 anni di reclusione. La frode in questione non riguarderebbe solamente le regioni colpite dal virus ma tutta la nazione e riguarderebbe una buona varietà di prodotti relativamente a vari settori . Ripeto l’avvertimento: non fidatevi di nessuno, per il Coronavirus non esiste cura in questo momento, non fidatevi di sedicenti paramedici che bussano alla vostra porta per farvi dei tamponi: può essere una truffa! Aprite bene gli occhi e comunicate queste cose ai vostri anziani perché non rischino di venire ancora una volta con la scusa della paura da Coronavirus truffati, derubati o peggio malmenati a scopo di furto.

Nicola Migliorini
Author: Nicola Migliorini

Nicola Migliorini è Direttore Responsabile del media www.mondooggi.com è un giornalista generalista con incarico a 360 gradi.

17 Condivisioni