IL SECONDO ANALISTA: PADRE LIVIO FANZAGA di Goldfinger

RUBRICA: I TRE ANALISTI

5
278
fotografia estratta da un video pubblicato su youtube

ARTICOLO OFFERTO DA ELEKTRA DI FRANCESCONI GUGLIELMO VIA DOSSO 2 PIADENA (CR) TEL 339.2727535

Il secondo analista: Padre Livio Fanzaga. Il direttore della celebre emittente cattolica Radio Maria ha ormai le “briglie sciolte”, non ha più neppure quei rari “peli sulla lingua” che la diplomazia talvolta consiglia per poter vivere in pace. Il Direttore dell’ emittente radiofonica fra le più ascoltate d’ Italia conduce ogni giorno, una celebre rubrica la “lettura cristiana della cronaca e della storia” con una serie di opinioni molto interessanti ed inquietanti. A posteriori esce un articolo sul quotidiano nazionale “Il Corriere della Sera”. In questo caso il prelato e giornalista, com’è solito fare, esprime la propria opinione sul Covid. Il Covid sarebbe realmente riuscito a diffondersi per il mondo intero partendo dalla natura? Dai pipistrelli? Oppure, i complici di questo virus potrebbero essere i “pipistrelli a due gambe” ovvero uomini astuti e perversi amici di satana?

fotografia estratta da un video di youtube

Padre Livio un’idea propria ce l’ha, quando afferma il fatto che l’attuale pandemia possa essere un progetto criminale orchestrato dalle èlite mondiali, un proposito mirato all’eliminazione  di coloro che non fossero allineati allo stesso progetto del NWO ma soprattutto per ridurre l’umanità ad una massa di zombie. E’ già da tempo che Padre Livio Fanzaga cerca di aprire gli occhi dell’opinione pubblica con le proprie trasmissioni considerate se vogliamo contro tendenza. Coloro che seguissero la “lettura della cronaca e della storia” su Radio Maria lo conoscono molto bene. Come sempre il Direttore dell’emittente cristiana si schiera dalla parte più scomoda ovvero dalla parte di coloro che si pongono delle domande e che cercano di dare delle risposte anche al rischio di essere additati come “complottisti”. Se essere tali è cercare la verità allora l’essere complottisti è una medaglia appuntata al petto per noi tutti. In questo caso il covid, sosterrebbe il prelato, non sarebbe assolutamente casuale ma una vera e propria arma di destabilizzazione per poter distruggere l’occidente. Detto questo vi proporremo l’articolo preso dal quotidiano italiano “Il Corriere della Sera” letto il quale sarà possibile sentire una seconda “campana” un secondo “profeta” che dopo Monsignor Carlo Maria Viganò vedrebbe in quanto starebbe accadendo nel mondo qualcosa di realmente oscuro come oscuro è satana. In genere conoscendo le trasmissioni di Fanzaga, sono fermamente convinto che il prelato sia un vero e proprio campione di analisi, non certamente uno che parla per il gusto di farlo o per terrorizzare gli ascoltatori (come accade per una certa stampa mainstream) quindi, sarei propenso a fare una riflessione su quanto da lui affermato ed a farmi un’idea alternativa da quanto una certa stampa vorrebbe farci credere. Vi chiederete il motivo di questa rubrica intitolata i tre profeti? Noi crediamo che  tre “campane” autorevoli a nostro parere produrrebbero una certezza. Tre è il numero perfetto, il numero di Dio ed i personaggi autorevoli che si esprimono chiaramente su questa tematica sono proprio tre: I “tre analisti”.

(da Il Corriere della sera) Radio Maria, il direttore padre Livio: “Il Covid è un progetto criminale delle élite mondiali per eliminare chi non ci sta e ridurci a zombie”
Il sacerdote sull’ origine del virus: “L’epidemia è un progetto non casuale, che non viene dai pipistrelli o dal mercato di Wuhan. Si è sviluppato per colpire l’Occidente”
Radio Maria, il direttore padre Livio: “Il Covid è un progetto criminale delle élite mondiali per eliminare chi non ci sta e ridurci a zombie”, shadow. “Vi dico come la penso. Ho allargato le mie conoscenze e allargato i miei orizzonti: questa epidemia è un progetto, ben preciso, per colpire l’Occidente. Io l’ho sempre attribuito al demonio, che agisce attraverso gli uomini e quindi delle menti criminali, che l’hanno realizzato con uno scopo ben preciso: creare un passaggio repentino per attuare una specie di colpo di Stato sanitario”. A parlare — in un nuovo e controverso intervento radiofonico — è padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, classe 1940,

Foto di currens da Pixabay

durante la trasmissione “Lettura cristiana della cronaca e della storia” andata in onda l’11 novembre scorso. Secondo il presbitero, dietro l’epidemia ci sarebbe “un progetto volto a fiaccare l’umanità, a metterla in ginocchio, per instaurare una dittatura sanitaria e cibernetica, attraverso l’eliminazione di tutti quelli che non dicono sì a questo progetto criminale portato avanti dalle élite mondiali, con complicità magari di qualche Stato”. Secondo Fanzaga dietro il Covid ci sarebbe un progetto ben preciso e l’origine del virus non sarebbe legata al mercato di Wuhan in Cina: “Questa epidemia è un progetto non casuale, che non viene dai pipistrelli o dal mercato di Wuhan. Si è sviluppata come un progetto ben preciso per colpire l’Occidente, forse non solo dalla Cina. Partiva dal Brasile, causando 60 milioni di morti, con una simulazione della Fondazione Gates. E poi infatti è arrivata esattamente così”. Insomma, alla base di tutto il desiderio di “eliminare tutti quelli che non stanno a questo gioco, realizzando il mondo nuovo — che sarebbe quello di Satana — dove noi saremo tutti degli zombie. È una cosa reale, non campata per aria. E hanno fretta di realizzarla entro il 2021, a mio parere”.

 

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

0 Condivisioni

5 COMMENTS

  1. This is the perfect blog for anybody who hopes to find out about this topic.
    You definitely put a brand new spin oon a topic which
    has been discussed for decades.Wonderful stuff, just excellent!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here