INTERVISTA A GIUSEPPE BRUNO “THE GOLD SHARK”

IL GURU DELLA FINANZA MILANESE

0
68698

 

In un periodo come l’attuale, un momento molto particolare determinato da grandi cambiamenti, abbiamo intervistato un giovane broker, un vero e proprio “guru” della finanza e del mondo assicurativo. Giuseppe Bruno ci permetterà di conoscere la propria azienda ed i servizi da essa offerti. In un momento come l’attuale nel quale il mondo vecchio pare essere soppiantato rapidamente da un mondo nuovo, è necessario vedere sempre il “bicchiere mezzo pieno”quindi prepararsi con innovazione e pazienza ad affrontare le sfide sempre nuove che il periodo ci impone. Abbiamo incontrato Giuseppe Bruno nei propri uffici di Milano. Il giovane Broker milanese, ormai noto nel settore finanziario come uno degli astri nascenti del mercato assicurativo italiano, si è meritato negli ultimi tempi, da parte dei colleghi e delle compagnie assicurative alcuni significanti soprannomi che ne chiariscono bene il carattere e gli obbiettivi: Wolf of Milan, così lo definisce il CEO di una delle più grandi compagnie assicurative italiane, mentre Gold Shark è il modo nel quale lo chiamano affettuosamente (ma non troppo) alcuni suoi potenti colleghi. Giuseppe Bruno è ormai entrato a far parte del settore finanziario Milanese da una ventina di anni. Nella “capitale industriale italiana” il professionista della finanza si è fatto le ossa come assicuratore partendo dalla gavetta quando ancora ragazzo, partì dalla nativa Calabria abbandonando la piccola agenzia paterna e costruendo a piccoli passi la propria ormai affermata realtà. Abbiamo provato a conoscere meglio questo nuovo e “spumeggiante” protagonista del mercato finanziario tramite le poche ma significative domande di questa intervista.

Dott. Bruno: ormai tutti parlano di lei come colui che rivoluzionerà il mondo delle assicurazioni e della gestione assicurativa del risparmio. Può spiegarci meglio in cosa consistono i suoi programmi futuri?
Il nostro settore vive da anni una situazione di stasi. Le grandi compagnie assicurative, sempre meno e sempre più grandi a seguito delle varie fusioni che sono avvenute tra loro, sono quelle che fanno il mercato, che impongono i propri prodotti ai loro intermediari trasformandoli non più in consulenti ma in venditori delle loro polizze. Questo sistema va a scapito degli intermediari stessi, legati a loro a doppio filo ma soprattutto va a scapito dei clienti che non possono mai essere sicuri di ricevere le proposte migliori del mercato, ma solo quelle legate alle compagnie rappresentate dal loro agente. Il nostro obbiettivo è liberare il mercato dai lacci che lo imbrigliano. Desideriamo che i clienti dei nostri intermediari e possibilmente di tutti gli intermediari assicurativi, siano sicuri di avere sempre il miglior prodotto relativamente alle loro esigenze permettendo agli agenti di poter spaziare e comparare tutte le polizze presenti sul nostro mercato.

Come pensa di poter rendere possibile tutto ciò?
Il cuore della nostra operatività è Easy Business Evolution, una piattaforma che permette, una volta inserite le esigenze del cliente, di comparare tutte le proposte presenti sul mercato e di emettere, con un semplice click, quella con il miglior rapporto qualità/prezzo. La piattaforma, grazie al facile collegamento con i Lloyd’s di Londra permette anche di poter dare copertura a rischi difficilmente assumibili dalle compagnie italiane. Questo sistema mantiene con facilità i contatti con tutta la clientela permettendo non solo di pagare i premi ma soprattutto di colloquiare con noi in ogni momento, quindi di venire a conoscenza di tutto quello che c’è di interessante nel nostro mondo.

Come pensa di poter imprimere a tutto il mondo assicurativo questo modo di operare?
Semplice, mettendo a disposizione di tutti gli intermediari che ne faranno richiesta la nostra piattaforma. Questo sarà veramente un fattore di innovazione inarrestabile. Qualunque agente, broker, intermediario potrà richiederci di averla presso i propri uffici.

Non ritiene che questa situazione di incertezza dell’economia sia il momento peggiore per introdurre novità?
Al contrario. E’ proprio nei momenti di incertezza e di ripartenza che c’è bisogno di innovazione. Tenga conto che già oggi, proprio in relazione al clima determinato dalla pandemia, c’è stato un incremento della richiesta di protezione da parte di molte persone. Prevedo una forte crescita di tutto il settore. Nel campo della previdenza pensionistica ormai tutti sono a conoscenza della necessità di affiancare a quella pubblica la “pensione” privata, nel campo degli investimenti e del risparmio è un fatto che le polizze vita sono lo strumento che da maggiore sicurezza. Noi, attraverso la partnership con alcune delle maggiori compagnie assicurative di gestione del risparmio assicurativo di Europa, siamo in grado di offrire polizze che sposano la sicurezza con la competitività dei rendimenti. Altro fattore di crescita sarà la richiesta di protezione sanitaria e della difesa del reddito. Anche in questo campo noi ci stiamo preparando a rispondere con il lancio di una nostra mutua che sarà, come tutto ciò che passa tra le mie mani, qualcosa di completamente nuovo. Mi lasci concludere parafrasando una famosa frase di un vecchio film: “vedrete cose che voi assicuratori non potete nemmeno immaginare”. http://www.gruppoeasybroker.it

Informazione Pubblicitaria

informazione pubblicitaria

 

 

Nicola Migliorini
Author: Nicola Migliorini

Nicola Migliorini è Direttore Responsabile del media www.mondooggi.com è un giornalista generalista con incarico a 360 gradi.

0 Condivisioni