S.A. Principe Valerio Malco
Visualizzazioni: 113

ARTICOLO OFFERTO DA DUCOLI ACHILLE PISOGNE BRESCIA

TEL 0364.529284

Son certo che lo stato di Nabatea vi ricorderà un articolo scritto in precedenza. Lo stato mediorientale con sede a Roma in nome del Principe Valerio Malco augura a tutta la nazione italiana un felice 2024. Gli ultimi anni non sono certo stati anni sereni, tuttavia la speranza deve continuare ad essere presente nei nostri cuori. Un antico adagio recita che dopo il temporale, tornerà il sole. State certi quindi, che dopo la tribolazione avverrà certamente il miracolo della prosperità e della tranquillità ma è necessario che lo desideriamo fortemente. Quel che è certo è che la luce non deve mai cedere il passo alla tenebra che ultimamente ci avvolge. Tuttavia sino a che una seppur piccola scintilla esisteterà la tenebra sarà vinta. Impegnamoci dunque a fare in modo che la speranza in un periodo migliore non tramonti nei nostri cuori. Vi auguriamo un felice 2024 e pubblichiamo integralmente gli auguri per un felice nuovo anno da parte del Principe di Nabatea Valerio Malco.

Come potete notare la sensibilità del principe di Nabatea si concentra sui numerosi conflitti che affliggono i nostri anni ma anche sull’ignavia che non permette che la pace trionfi nel mondo. Il Principato di Nabatea resta molto sensibile alla sofferenza dei popoli vittime di conflitti sanguinosi ed inutili come il conflitto Ucraino e l’ultima guerra israeliana. Tutte le guerre sono inutili, esse spesso vengono utilizzate per scopi non certo nobili. Nell’augurio del Principe si evidenza il fatto che, se le poplazioni si opponessero a gran voce ai conflitti le guerre cesserebbero.

S.A. Principe Valerio Malco

Il fatto è che spesso i conflitti sono molto lontani da casa nostra e quindi è più comodo voltarsi dall’altra parte anzicchè dire, gridare a gran voce: – “Basta guerre”. L’ignavia di cui parla il Principe è proprio questa, la mancata volontà ed il non adoperarsi, schierarandosi per la pace. Ricordiamoci sempre che prima di tutto c’è la vita umana e poi tutto il resto. Questo concetto è molto distante da quanto il mondo desidera insegnare. A questo punto termineremmo con l’augurare a tutti un 2024 di pace, prima con noi stessi e poi con tutto il resto.

TEL 0364.529284

Visualizzazioni: 113
Nicola Migliorini
Author: Nicola Migliorini

Nicola Migliorini è Direttore Responsabile del media www.mondooggi.com, blogger, giornalista generalista con incarico a 360 gradi.

0 Condivisioni