PELLET: RISPARMIA SUL RISCALDAMENTO di Bruno Siciliano

CARBURANTI ALTERNATIVI E MENO INQUINANTI

9
175

ARTICOLO OFFERTO DA DF DARIO FEDERICI STUFE E CAMINI RODENGO SAIANO BRESCIA TEL 338.5835014 http://www.stufeapelletecamini.it

Oggi nelle nostre zone tipicamente calde nella stagione estiva e fredde in quella invernale è sempre importante pensare a come poter vivere in un ambiente raffrescato nel periodo estivo ma soprattutto riscaldato nei mesi invernali. Oggi con i prezzi dei carburanti di tipo fossile come il Gasolio, il Gpl ed il Metano che stando ai parametri si attesterebbero in continuo inesorabile aumento di prezzo, è sempre più urgente riflettere, aggiornarsi e pensare a sfruttare carburanti alternativi che non solo permettono un risparmio negli anni ma potrebbero risultare anche meno inquinanti, data la percentuale di carbonio notevolmente più bassa che nei carburanti tradizionali. Oggi possiamo confermare che acquistare una stufa a legna oppure a pellet sia assolutamente conveniente dato che oltre al risparmio sul costo del carburante nel tempo saremmo in presenza anche di un interessante incentivo offerto dal Governo sull’acquisto di una stufa a carburanti alternativi. Questo fattore sarebbe stato pensato appositamente per incentivare i nuovi sistemi di riscaldamento moderni e piacevoli per il fatto che siano stati giudicati adatti nella protezione ambientale in fatto di inquinamento da CO2, i famigerati gas serra responsabili dei cambiamenti climatici che oggi si starebbero abbattendo tristemente sul nostro pianeta. Con il nuovo contributo termico sarà possibile oggi acquistare una stufa a pellet od a legna ricevendo un rimborso fino a 1700 Euro, un incentivo davvero interessante per iniziare l’avventura nel riscaldamento con fonti ecologiche ed alternative. Inizierei questo articolo assolutamente informativo con una precisazione puramente economica affermando che stando ad alcuni dati relativi a qualche anno fa riscaldarsi con il pellet può permettere un notevole risparmio che potrebbe anche attestarsi a diverse centinaia di Euro l’anno. Con una stufa moderna il risparmio potrebbe arrivare anche a raggiungere una soglia vicina ai 1000 Euro l’anno, tuttavia sarebbe necessario informarsi, fare ricerca quindi conoscere il pellet per poter ridurre i costi, ma anche l’inquinamento emesso dai fumi della nostra caldaia a pellet o della nostra stufa. Quest’ultimo carburante è ancora molto conveniente rispetto ai carburanti fossili, nonostante il costo del pellet sia aumentato negli anni, tuttavia anche gli altri carburanti hanno seguito una linea in continua crescita quindi è possibile affermare che il risparmio continui ad essere una piacevole realtà utilizzando il pellet o la legna da ardere. Per quanto riguarda il fattore ambientale il pellet con certificato ENplus ed utilizzato correttamente è in grado di emettere fino a 10 volte meno Anidride Carbonica o CO2 confronto ai carburanti tradizionali permettendo un valido aiuto al contrasto dei cambiamenti climatici ma il Pellet certificato è in grado di ridurre anche fino a 4 volte meno le polveri sottili, confronto ad un pellet non certificato quindi, è molto importante conoscere questo tipo di carburante e cercare di acquistare pellet di qualità che fra l’altro è in grado di sporcare meno la stufa e magari rendere un po’ di più in potere calorifico. Per poter cercare di spiegare il risparmio in bolletta utilizzando il Pellet è necessario poter avere qualche parametro preciso. Supponiamo un’abitazione di 100 metri quadrati con un fabbisogno energetico in base alla metratura di 12 MW/h di energia. Stando alle rilevazioni sui prezzi dei combustibili legnosi che AIEL svolge ogni tre mesi, il Pellet si attesterebbe ad un costo unitario di circa 65,00 Euro per 1 MW/h. Ricordiamoci che nel GPL ad esempio il costo è decisamente superiore attestandosi a 244,00 Euro per un MW/h

da www.energiadallegno.it

Per quanto concerne la legna da ardere il risparmio sarebbe ancor maggiore, tuttavia la legna da ardere necessiterebbe di un certo spazio per lo stoccaggio del carburante, che ad esempio in appartamento è difficile ottenere, oltrettutto la legna da ardere necessiterebbe di una maggior manutenzione in fatto di pulizia della stufa e dei condotti, comunque sia per coloro che avessero le caratteristiche per poter installare una stufa a legna, potrebbero beneficiare di un risparmio nel tempo assolutamente notevole se confrontato ai prezzi dei carburanti fossili. Torniamo sul discorso Pellet. In questo caso con il Pellet è possibile ricorrere all’ acquisto di stufe o di caldaie. Queste ultime offrono la possibilità di poter riscaldare intere abitazioni o addirittura un condominio integrando un impianto a GPL o Metano in essere. La stufa invece è in grado di riscaldare l’ abitazione che la ospita a meno che non sia un’ idrostufa, in questo caso l’acqua calda prodotta dalla combustione di Pellet raggiungerà i caloriferi delle nostre stanze. Prendiamo sempre come parametro la nostra abitazione di 100 MQ, con una caldaia a Pallet certificato EN plus sarà possibile riscaldare l’abitazione con 7/800 Euro per tutta la stagione invernale risparmiando quindi circa il 13% rispetto al Metano ed il 51% rispetto al Gasolio ed il 72% rispetto al GPL

da www.energiadallegno.it

Per quanto riguarda la più comune stufa a Pellet supponendo che essa possa contribuire al 50% nel riscaldamento della propria abitazione se prendessimo in considerazione i nostri 100 MQ di dimensioni, i costi per acquistare il Pellet necessario per un inverno si aggireranno intorno ai 400 Euro che sommandosi al combustibile fossile utilizzato per riscaldare il resto della casa con la caldaia che per il Metano si attesterebbe a 450 Euro, 792,00 Euro per il Gasolio e 1398,00 per il GPL. Integrare quindi il riscaldamento con una stufa a Pellet potrebbe portare ad un risparmio del 6% sul riscaldamento a solo Metano, del 25% se solo a Gasolio e del 36% se solo a GPL.

da www.energiadallegno.it

Integrare il riscaldamento con una stufa a Pellet non solo si risparmia sul carburante me si preserva anche la caldaia dalla continua usura dato che lavorerà di meno. Conclusione? Comprando una stufa a pellet è assicurato un risparmio non da poco che, sommato all’incentivo per l’acquisto della stufa diviene doppiamente interessante.

Informazione Pubblicitaria:
L’azienda di Rodengo Saiano Federici Dario stufe e camini sarà lieta, di ricevervi presso il vasto show room, quindi consigliarvi nel migliore dei modi in merito alla stufa od il camino da acquistare in base alle vostre personali esigenze nell’ambito del riscaldamento della vostra abitazione ma anche per quanto riguarda il fattore arredo, consigliandovi il prodotto migliore anche a livello di armonia e bellezza nello spazio abitativo. Cliccate sull’immagine della Dario Federici Stufe & Camini per visitare il sito ed i prodotti.

 

 

 

Bruno Siciliano
Author: Bruno Siciliano

Bruno Siciliano è un free lance generalista con incarico a 360 gradi

0 Condivisioni

9 COMMENTS

  1. When I originally commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and
    now each time a comment is added I get several emails with the same comment.
    Is there any way you can remove people from that service? Thanks!

  2. I absolutely love your website.. Pleasant colors & theme.
    Did you develop this site yourself? Please reply back
    as I’m hoping to create my very own blog and want to learn where
    you got this from or just what the theme is named. Kudos!

  3. Thanks for your personal marvelous posting!
    I definitely enjoyed reading it, you could be a great author.
    I will remember to bookmark your blog and definitely will come back
    later in life. I want to encourage one to continue
    your great job, have a nice day!

  4. I’m not sure why but this web site is loading extremely
    slow for me. Is anyone else having this problem or is it a problem on my end?
    I’ll check back later on and see if the problem still exists.

  5. Asking questions are genuinely good thing if you are not understanding something
    completely, but this paragraph gives fastidious understanding even.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here