POMPA DI CALORE: RISPARMIO ENERGETICO di Nicola Migliorini

POMPA DI CALORE PER UN RISPARMIO ENERGETICO OTTIMALE

0
116

ARTICOLO OFFERTO DA IDRAULICO TAVELLI FRANCESCO NAVE BRESCIA TEL 338.5200415

Si parla continuamente di risparmio energetico, si parla di classificazioni di case, elettrodomestici e tutte le nostra spese sono oggi condizionate dalla classe energetica, d’altronde penso che sia anche giusto cosi, dato che i prezzi dei combustibili come Petrolio e Metano, i più utilizzati per il riscaldamento, sono in continuo aumento, aumento che porta in genere tasse e balzelli a lievitare facendo rincarare la nostra bolletta fino quasi a raddoppiarla, tuttavia scaldare la casa nel periodo invernale è necessario, cucinare con gas oppure elettricamente è altrettanto necessario quindi dobbiamo per forza utilizzare i carburanti per poter continuare a vivere in n ambiente confortevole. La tecnologia però è in gradi di aiutarci e le ultime scoperte in merito al riscaldamento e raffrescamento sono già “in campo”. Ci spiegherà Francesco Tavelli, un noto e competente idraulico bresciano cosa può offrire oggi il mercato per farci risparmiare denaro nell’ambito del riscaldamento e del raffrescamento della nostra abitazione.

Francesco Tavelli, si presenti ai nostri lettori: Sono un artigiano bresciano ed opero nel settore idraulico, mi occupo di installazione caldaie, pompe di calore, condizionatori ed impiantistica sempre riguardante il settore idraulico.
Data la sua esperienza in campo idraulico, esistono nuove tecnologie idrauliche valide per permettere un risparmio effettivo in bolletta? Certamente. In questo periodo in caso di ristrutturazione casa offriamo un validissimo aiuto con la pompa di calore (in questo caso non geotermica). Installando una pompa di calore è possibile risparmiare sia sul riscaldamento che sul raffrescamento inoltre oggi è prevista la detrazione al 50 per cento il 10 anni.

Pompa di calore? Come funziona? In pratica installiamo un kit, sempre in presenza di riscaldamento a pavimento ed impianto fotovoltaico da almeno 4KW che in caso di ristrutturazione è sempre raccomandato per il risparmio energetico e per fare in modo che la casa acquisisca un’alta classe energetica. Raccomandiamo questo tipo di impianti a coloro che intendessero abitare la casa e viverci per lungo tempo. Il Kit comprende una batteria con motore esterno, una piccola centrale termica con una piccola caldaia scambiatore in grado di mantenere l’acqua a 40/48 gradi anche se generalmente può portarla anche a 60/70 gradi, ebollitore a pavimento on doppio circuito per l’acqua e serpentina per riscaldarla più un sistema per il raffrescamento estivo ovvero i condizionatori. Questo è un impianto di nuova concezione molto diverso da quelli tradizionali e permette un risparmio energetico fino al 40/ 50 per cento sul fabbisogno giornaliero di carburante, pertanto a livello di costi ci costerà ogni giorno la metà di quello che ci costerebbe utilizzare un vecchio impianto, poi ricordiamoci la detrazione, si tratta di una detrazione importante dato che il 10 anni lo stato rende metà della spesa di installazione ed acquisto del kit. In pratica con questo particolare impianto siamo in grado di trasformare l’energia elettrica del fotovoltaico in energia termica da riscaldamento ma anche permettere un risparmio estivo in caso di raffrescamento.

Che costi può avere un impianto analogo? Nulla di proibitivo. Prendiamo come parametro una casa di 100/120 metri quadrati quindi abbastanza ampia con 2 bagni. In questo caso il costo dell’impianto installazione compresa arriverà a circa 12.000 Euro al netto di iva. E’ normale che più aumenti la metratura più aumentino i costi in proporzione dato che l’impianto dovrà essere più potente quindi costerà di più.

I costi di un impianto fotovoltaico oggi? Non è il mio settore ma in genere sento che i pannelli fotovoltaici oggi hanno un costo veramente inferiore al passato. A mia opinione con circa 1300 euro a KW dovremmo fare il nostro impianto che tradotto in denaro è intorno ai 5200 euro (al netto iva logicamente) per i 4 KW necessari per il funzionamento dell’ipianto. In pratica la maggior parte dell’impianto funziona con la corrente che viene prodotta dal fotovoltaico poi se si volesse aggiungere un risparmio meglio optare per un fornello ad induzione piuttosto che a gas ma in questo caso entriamo in un campo che non mi compete….
Oggi la tecnologia per poter aiutare i cittadini a risparmiare sul consumo dei carburanti esiste quindi è possibile poter avere una bolletta più leggera, diciamo che il mondo oggi sta rapidamente cambiando e lo vediamo un po’ in tutto quindi anche il nostro settore è in continua evoluzione. Nel caso di ristrutturazione casa l’investimento per il fotovoltaico, impianto di riscaldamento a pavimento e pompa di calore sono il minimo, ma sono a mio parere soldi ben spesi dato che fra detrazione e risparmio giornaliero di carburante con il tempo ritornano al mittente nella modalità risparmio sulla bolletta e sulle tasse.

In caso di guasto momentaneo? In questo caso l’impianto è predisposto in caso di guasto momentaneo per funzionare in modo tradizionale, dato che l’utente sarà ancora ancorato al contatore energia elettrica e gas come “tampone”. Confermo quindi che in caso di guasto non è possibile “restare a piedi”.

Informazione pubblicitaria: Ringraziamo Francesco Tavelli per questa esaustiva intervista e ricordiamo che per qualsiasi necessità nel settore idraulico è sempre disponibile per preventivi mirati alle varie necessità del cliente, mettendo a disposizione la propria grande esperienza nei settori dell’ installazione di impianti di condizionamento, caldaie a gas, le innovative pompe di calore ed i tradizionali impianti idraulici ed a pavimento.

Author: Nicola Migliorini

Nicola Migliorini è Direttore Responsabile del media www.mondooggi.com è un giornalista generalista con incarico a 360 gradi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here