RIFLESSIONI: I DUE LUPI di Goldfinger

LE AFFERMAZIONI DI TRUMP

0
168

Si ricorda che quanto esposto siano le personali opinioni dell’autore.

Che l’ Italia a mia opinione sia un paese composto per la maggior parte di “timorosi” ormai purtroppo lo sappiamo e lo sta ampiamente dimostrando e che questo paese ami fare alleanza controproducenti, questo altrettanto lo sappiamo e la storia ne è triste testimone. In effetti quando l’Italia stipulò una certa alleanza con la già allora potente Germania ( una nazione a mio parere di perdenti, dato che non si può dire abbiano vinto una guerra) con questa alleanza dichiarò la propria fine e venne calamitata verso lo stesso vortice distruttivo della stessa Germania, vortice che portò il “bel Paese” ad essere annoverato fra coloro che persero com’era prevedibile la seconda guerra mondiale, con tutti gli svantaggi che ne derivarono, tuttavia il “lupo da sempre perde il pelo ma non il vizio ed i due “lupi” Italia e Germania non hanno certamente perso il vizio, la Germania di comandare a casa d’altri mentre l’Italia di allearsi a dei potenziali vincitori di battaglie ma non di guerre, uno stato la Germania che certamente non ha mai portato all’ Italia alcun vantaggio ma semmai parecchi svantaggi soprattutto nel lungo periodo. Detto questo credo che la Germania che impunemente si vanta il diritto di “comandare”, (in questo caso assieme alla Francia) quella che dovrebbe essere una “società delle nazioni” trascinerà (a mia opinione) l’intera UE in un baratro cui l’Italia avrà solamente da perdere. Non ci credete? Beh sono solamente opinioni e francamente spero di sbagliare, tuttavia capiremo le conseguenze (a meno che la UE non pratichi una svolta di punto in bianco nella propria politica e nelle proprie regole economiche) a posteriori ma allora potrebbe essere troppo tardi. Dopo circa un ventennio mi sentirei di tirare qualche conclusione dicendo che l’odierna UE rappresenterebbe un gigante dei piedi d’argilla con paesi di “ferro” che pesando troppo sulle gambe del gigante (composte d’argilla), sostegni che per forza di cose finiranno con sgretolarsi per il troppo peso e con tutte le conseguenze del caso rischiando di fare scoccare la scintilla della caduta dell’ Unione Europea. Profezia? Chi lo sa, lo capiremo probabilmente sempre a posteriori. Per il momento la nazione più “scaltra” ovvero quella che non permette a nessuno di dettare legge sui propri territori si starebbe defilando anche se questo comporterà parecchi problemi ma credo che la UK molto presto si defilerà elegantemente da quel patto col “diavolo” che è il patto per restare in Europa. Non sono solamente io a sostenere che in una UE del genere sia deleterio restare agganciati, anche il Tycoon Donald Trump nonché Presidente degli stati Uniti d’America lo ha ormai esternato provocando un po’ di risentimento da parte dell’attuale Governo italiano, d’altronde sappiamo che il Tycoon non avendo peli sulla lingua dice sempre quello che pensa e talvolta non avere il dono del politically correct può provocare ire e risentimento ma penso che le parole chiare siano megliori di ipocrite opinioni pertanto penso di essere amante delle opinioni di the Donald.
Trump: Italia meglio fuori dalla Ue Conte glissa, europeisti in rivolta. Di Maio: alleati Usa ma impegnati a rafforzare l’Unione. Renzi: chi dice così non vuole il nostro bene. Sassoli: divisione dell’Europa è indebolimento dell’Occidente.

Penso francamente che l’Italia tutto sommato sia un paese che starebbe meglio senza un’ Europa come questa, opinione che alla fine è molto simile alle affermazioni dello stesso Trump. Dovremmo iniziare ad ammettere di aver sbagliato e mal calcolato ad entrare il una UE con la Germania e la Francia presenti ed a queste condizioni. Personalmente penso che faremmo molto bene e forse sarebbe la nostra salvezza, a negoziare con gli Usa per poi staccarci definitivamente dalla UE intensificando con i nuovi partners rapporti commerciali e politici. Vogliamo a tutti i costi un’ unione? Credo sia meglio unirci agli americani che ci hanno da sempre rispettati come nazione amica che con Francesi e tedeschi, (con tutto rispetto per i rispettivi popoli) che stanno dimostrando a mia opinione una certa avversione verso l’Italia dato che proprio l’Italia sarebbe economicamente un temibile concorrente in fatto di economia e loro lo sanno molto bene ma portando avanti questa politica a lungo andare faranno dell’Italia un paese senza alcuna cultura specifica relegato ad essere una sorta di protettorato europeo senza alcun diritto ne considerazione da parte dei paesi membri. A mio parere Trump avrebbe “visto in lungo” e dopotutto oggi (ed in futuro ancora di più) con qualcuno ci si dovrà pur alleare che lo si voglia oppure no, anche perchè siamo di fronte ormai ad un mondo basato su quattro poli, quattro superpotenze: Cina, Usa, Russia e Ue e le prime tre, desiderose di ritagliarsi un posto di potere nello scacchiere mondiale, pertanto credo che cambiare partner ed allearsi con qualcuno al di fuori di questo tipo di UE molto lontana da quella che dovrebbe essere, potrebbe rivelarsi per noi l’unica ancora di salvezza.

Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here