BIOCHIP: IL COMPIMENTO DELLA DITTATURA di Nicola Migliorini

IL NUOVO SISTEMA PER IL CONTROLLO MONDIALE

0
352

Abbiamo già affrontato l’argomento sull’eventualità che in un prossimo futuro il “sistema” possa iniziare a consigliare oppure addirittura ad imporre l’installazione di un microchip chiamato anche “biochip” nell’incavo della mano destra o sinistra fra pollice ed indice con l’intenzione subdola di controllare ogni movimento dei miliardi di persone presenti al mondo creando un sistema di controllo assolutamente totale e perfetto. Inizialmente il biochip sarà magari non imposto, forse incentivato o consigliato, si cercherà di incentivarlo provocando problemi piccoli e grandi a chi non lo possedesse in modo che ogni soggetto decida per forza di cose di farselo installare. Quando a lungo andare molti cittadini saranno “biochippati” il “sistema” prenderà la scusa magari degli aggiornamenti tecnologici quindi l’elettronica dei i pos per i pagamenti, e tant’altro funzioneranno solamente per le persone che avranno il biochip installato, per gli altri non ci sarà più nulla da fare se non decidere di farselo inserire. Il messaggio oscuro sarà probabilmente questo: “se vuoi i soldi, se vuoi continuare a lavorare, se vuoi ancora mangiare, farti curare, ricevere la pensione quindi continuare a vivere serenamente dovrai solamente cedere al “biochip”. In questo modo il “sistema” non imporrà magari nulla ufficialmente ma ufficiosamente si, complicando la vita a chi “non sta al gioco del controllo globale” imporrà  pertanto agendo in questo modo l’installazione del biochip a tutta la popolazione. Così facendo (come potrete constatare dal video cliccando su questo link preso dal blog “www.disinformazione.it”:  (https://vimeo.com/375992469 ) il “sistema” potrà sapere tutto su ogni soggetto vivente e la vita apparentemente più facile prospettata dal “sistema” diverrà con il tempo molto ma molto difficile, dato che probabilmente il biochip sarà comandato dal sistema nervoso centrale del soggetto stesso e con le apparecchiature elettroniche in possesso di molti saremo assolutamente controllati in tutto. Ogni nostro passo sarà assolutamente controllato, ogni nostra spesa sarà sotto il vaglio del marketing e di un computer centrale, ogni nostra malattia sarà possibile conoscerla pertanto la tanto sbandierata privacy, che dovrebbe essere un diritto del cittadino sarà assolutamente lesa portando ogni soggetto a vivere in un mondo sotto controllo, totalmente sotto controllo, trasformando la vita di ogni cittadino in una schiavitù totale, una massa di cittadini quindi asserviti completamente al “sistema” e spiati dal “grande fratello dall’occhio onniveggente” che con la tecnologia in proprio possesso sarà in grado di monitorarne ogni mossa e magari più avanti imporre occultamente alcuni comportamenti anomali e non voluti dal soggetto, dato che il biochip agirebbe con la complicità del sistema nervoso centrale. Possiamo pertanto sostenere il fatto che il biochip sia una trappola molto ben congegnata e studiata appositamente per schiavizzare ogni popolo presente sulla terra iniziando da quelli più emancipati quindi più esposti all’evoluzione elettronica. Come citato nel capitolo dell’ Apocalisse il marchio della Bestia sarà posizionato sulla mano destra o sulla fronte e senza di esso non sarà più possibile ne vendere e ne comprare. Già alcuni organi di informazione starebbero divulgando gli apparenti  effetti “benefìci” del biochip tralasciando ovviamente i lati sconvenienti, in modo da cercare di divulgare questo inganno con l’intento di portare la popolazione italiana al punto di pensare ad un guadagno in termini di qualità di vita nel farselo installare. Siamo di fronte ad un inganno totale per in quale mettiamo in guardia tutti i cittadini del “mondo libero” quel mondo che rischia effettivamente di morire trasformandosi in un incubo, in un mondo a tutti gli effetti totalitario e di controllo totale. Che il microchip a mia opinione sia un inganno lo dimostrerebbe il fatto che la direzione che il “sistema” starebbe prendendo è di installarlo a tutta l’umanità, se non fosse un inganno resterebbe una scelta a discrezione del soggetto che lo desiderasse lasciando però la possibilità di azione anche per coloro che lo rifiutassero ma in questo caso non è così, in qualche modo obbligheranno per forza di cose a farselo inserire pertanto la coercizione è chiara e tutto questo mi lascia credere che qualcuno voglia per forza di cose controllare ogni mossa di ogni abitante del pianeta Terra, obbligando ogni soggetto a cedere a determinate scelte. Dopotutto il fatto che il controllo totale sia in atto non è più una novità, si pensi solamente alla questione dei contanti. L’attuale esecutivo italiano vorrebbe ridurne la soglia entro i 1000 Euro incentivando l’utilizzo delle carte di credito e questo a mia opinione sarebbe solamente il primo passo verso il biochip. Nulla di male ad utilizzare la moneta elettronica che personalmente uso quasi esclusivamente per una questione di comodità, tuttavia ripeto, tutto deve essere una libera scelta e deve esserci anche la possibilità di scegliere diversamente, se così non fosse il tutto inizierebbe a “puzzare” di imposizione occulta. Ritengo che l’abbassamento della soglia del contante possa essere la strada maestra per abituare i cittadini all’utilizzo della moneta elettronica per poi scalare l’ultima soglia l’ultimo gradino: il biochip (già ci stanno abituando a pagare con il telefono). Questo articolo ha lo scopo di permettere di prevedere quello che penso succederà in futuro pertanto di mettere in guardia i lettori che spero divulgheranno le nostre preoccupazioni alla maggior parte dei propri conoscenti mettendoli in guardia per non cadere in un prossimo futuro nell’inganno messo in atto per controllare le vita di miliardi di persone.

 

Nicola Migliorini
Author: Nicola Migliorini

Nicola Migliorini è Direttore Responsabile del media www.mondooggi.com è un giornalista generalista con incarico a 360 gradi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here