Oggi talvolta ci si vergogna di Cristo, ci si vergogna di essere cristiani e di conseguenza di abbracciare tale insegnamento, di essere appartenenti agli “eserciti del bene”, di essere portatori nel mondo di un mondo nuovo, quello di Cristo. Si un mondo nuovo, nuovo per il fatto di essere stato pensato tanti anni fa, più due millenni or sono e mai pienamente attuato. Un ricercatore appartenente al popolo ebraico alcuni anni or sono fece una

Foto di J F da Pixabay

ricerca per poter capire i motivi per i quali l’occidente “cristiano” si sarebbe trovato nell’arco degli anni, maggiormente sviluppato se confrontato con altri stati non cristiani presenti nel mondo. Il responso? Beh che possa piacere o meno, il responso di tale ricerca fu proprio il fatto che, l’occidente sarebbe stato maggiormente sviluppato per aver accettato il cristianesimo. Pensateci un attimo e soffermatevi sulla dottrina cristiana. Credo che se tutto il mondo accettasse la buona dottrina insegnata da Gesù Cristo il mondo, oggi sarebbe molto differente da come lo conosciamo, evidentemente sarebbe per forza di cose, migliore. Non esisterebbe la società che oggi è dilaniata dalla sete di potere di pochi, dalla prepotenza, dai soprusi, dal malcostume, dall’indifferenza, dall’egoismo dall’uno contro l’altro. Devo ammettere dall’altro canto che oggi vedo una chiesa cattolica che starebbe purtroppo mutando, abbracciando una linea oggi molto in voga, la linea riformatrice, quindi a mia opinione una frangia della chiesa (oggi purtroppo divisa) che starebbe trainando i cristiani di tutto il mondo in una sorta di errore. Credo che i canoni della parola di Dio, credo che gli insegnamenti evangelici, credo che le teorie insegnate da Cristo siano sempre attuali e non ci sia la necessità di riformarle. A mia opinione oggi la chiesa cattolica, la nostra amata chiesa, la più grande chiesa cristiana al mondo starebbe scontrandosi già da parecchi anni con l’abbandono da parte di moltissimi fedeli. A mia opinione per “tappare la falla”, per correre ai ripari si starebbe “riformando” ma non secondo i canoni cristiani tradizionali ma secondo alcuni canoni a mia opinione mondani. Purtroppo una parte della chiesa quella più modernista ed innovatrice starebbe andando incontro al mondo ma fondendosi in parte con esso, adeguandosi al mondo in una linea pacifista e buonista, tollerante su tutto. In questo caso quella parte della chiesa detta “riformatrice” avrebbe forse dimenticato le parole di Cristo quando disse:

Vangelo Mt 10,34-11,1 Sono venuto a portare non pace, ma spada. In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: «Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; sono venuto a portare non pace, ma spada. Sono infatti venuto a separare l’uomo da suo padre e la figlia da sua madre e la nuora da sua suocera; e nemici dell’uomo saranno quelli della sua casa. Chi ama padre o madre più di me, non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me, non è degno di me; chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me. Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.

Foto di 4222320 da Pixabay

Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto. Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa». Quando Gesù ebbe terminato di dare queste istruzioni ai suoi dodici discepoli, partì di là per insegnare e predicare nelle loro città.

Ovviamente non si parla di spada nel senso di guerra ma come divisione intellettuale e comportamentale come combattimento ideologico e spirituale fra il mondo e Cristo. In questo caso le Parole di Gesù, il figlio Dio, ancora una volta creano un netto confine, delineando con una linea netta dove finisca il bene e dove inizi il male. Il cristiano dovrebbe sempre essere pronto a restare dalla parte del bene, quindi della vita, della giustizia, del perdono e dell’ aiuto reciproco, dell’onestà in tutti i sensi, dalla parte di Cristo e del proprio insegnamento. Oggi e lo vediamo tutti i giorni, la parola di Cristo si scontra con la visione ingannatrice e mondana della vita, una sorta di insegnamento demoniaco fatto per dividere, costruito per creare una società programmata per l’ autodistruzione, incapace di amare la vita ma capace di amare la morte, una visione nella quale gli insegnamenti comportamentali sarebbero situati agli antipodi del pensiero cristiano. Noto tuttavia “con l’amaro in bocca” che ultimamente i concetti mondani della vita, sarebbero quelli che dettano legge nella sempre più amara storia dell’umanità moderna, una storia che preme nel considerare verità i falsi concetti mondani e dall’altro canto considerare come menzogna i veri concetti cristiani che in questo caso oggi vengono quasi derisi, quasi presi per inferiori, obsoleti, vecchi, se messi in comparazione con agli aggressivi, falsi ed altisonanti concetti dettati dal mondo. Sono certo comunque sia che la parte della chiesa cattolica sana, quella legata ai canoni tradizionali saprà resistere alla frangia riformatrice,

 

resistendo coma una piccola fiammella una flebile luce in grado di incendiare ancora una volta il mondo. Credo che a lungo andare la verità emergerà, dato che la verità sia sempre sovrana, quindi sempre in grado di emergere e portare la storia dell’umanità verso la luce. Tuttavia i canoni cristiani tradizionali risulterebbero molto moderni ed attuali nel mondo di oggi. Per poter comprendere queste parole vi regaliamo un’ analisi molto interessante per quanto riguarda il cristianesimo ed i concetti mondani della vita che possiamo ascoltare comodamente dal telefono o del PC cliccando sul link dell’emittente cattolica nazionale RadioMaria (soprariportato). Nel programma della lettura cristiana della cronaca e della storia del giorno 15 gennaio, la trasmissione condotta da Padre Livio Fanzaga si fa davvero interessante e spiega alcuni concetti in merito a quanto detto, concetti dai risvolti davvero interessanti.

 

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

3 COMMENTS

  1. Terrific work! This is the type of info that should be shared around the web. Shame on Google for not positioning this post higher! Come on over and visit my web site . Thanks =)

  2. Simply want to say your article is as surprising. The clearness in your put up is simply great and i can assume you are a professional in this subject. Fine along with your permission allow me to seize your feed to stay up to date with impending post. Thanks one million and please carry on the rewarding work.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here