FESTE DI NATALE ECCO LE REGOLE di Goldfinger

FESTE NATALIZIE IN SOLITUDINE?

0
3608
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

ARTICOLO OFFERTO DA IMPRESA DI PULIZIE THE CLEAN MONTICHIARI BRESCIA TEL 338.8276309 http://www.theclean.it

Il Natale come da tradizione cattolica possiamo affermare sia il più grande compleanno della storia dedicato al Dio unico e vero, colui che ha guidato la storia umana e colui che l’ha preservata sino ad oggi dalla distruzione totale. Non scandalizzatevi per queste parole, dopotutto è la verità. Quante volte la pace è stata appesa ad un filo a causa dell’uomo? Quante volte l’ olocausto nucleare si è avvicinato minacciando di divenire il triste epilogo dell’ intera umanità? Stiamo seduti alla sommità di una polveriera e ne siamo coscienti, tuttavia siamo ancora vivi. A chi dobbiamo questo miracolo? Non certamente alla “saggezza dei nostri governanti” che dopotutto a mia opinione di saggezza ne dimostrano sempre meno. Dobbiamo il fatto di essere in vita, all’uomo ed alla propria bontà? Non credo proprio; l’uomo non è così buono come potremmo credere tanto di aver spinto il Maestro Gesù ad affermare “Maledetto chi creda nell’uomo”. Allora a chi dobbiamo il fatto di essere ancora in vita? Beh certamente a Dio, quel padre dell’umanità che la stessa umanità oggi si diverte a canzonare, offendere, bistrattare, Lui, che negli anni starebbe portando a termine il più grande miracolo della storia: fare in modo che l’umanità prosegua e continui a scrivere la storia. Il Natale quindi si può sinceramente affermare sia il più grande compleanno dedicato al maggior personaggio di tutti i tempi passati, presenti e futuri ma è anche la festa per eccellenza delle famiglie. Il Natale è una festa in grado di unire, in grado di regalare almeno qualche giorno di serenità ma in questo periodo, la serenità non siamo destinati a possederla. Anche il Natale quest’anno sarà messo a dura prova da una serie di regole

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

(a mia opinione inutili) studiate per limitare le virulenza di una pandemia apparsa misteriosamente. Una pandemia a mio parere studiata per creare disagi infiniti, oppure queste regole altro non sono che un test per misurare la sudditanza e la pazienza del popolo italiano per poter realizzare il Nuovo Ordine Mondiale? Personalmente la mia opinione sarebbe più vicina alla seconda ipotesi, tuttavia il Natale quest’anno sarà messo a dura prova. Dopotutto uno degli obbiettivi principali del NWO è la distruzione della chiesa cattolica e devo dire che la massoneria internazionale per arrivare allo scopo si starebbe impegnando davvero tanto. Perché proprio la chiesa cattolica è attaccata da satana e dai suoi servi? Questo è un segnale molto chiaro che la chiesa cattolica sia la chiesa di Dio. Satana è sadico ma non stupido quindi attacca quello che gli interessa. In questo articolo cercheremo di comprendere quali saranno le misure che il Governo italiano prevede di mettere in atto per non farci festeggiare il Natale. Già è un miracolo il fatto di lasciarci partecipare alla messa, all’ Eucarestia, dato il tentativo continuo di distruggere la fede e la chiesa tramite leggi anticristiane che continuamente vengono proposte da personaggi, che a mia opinione dimostrano la sudditanza agli architetti del NWO, che non dimostrano certamente di credere in Dio, (pur definendosi talvolta cattolici) ma in un altro dio, il dio chiamato potere ed il suo servo il denaro. Comunque sia oggi cercheremo di capire come dovremo comportarci in merito agli spostamenti nel periodo natalizio prendendo spunto da un articolo uscito sul quotidiano Il Giornale. I punti più contestati del Dpcm sono proprio quelli riguardanti gli spostamenti del periodo delle festività. A quanto pare nei giorni più vicini alle feste natalizie è prevista una stretta per il giorno 25 e 26 ma anche a capodanno. In questo caso ricordiamoci che non potremo uscire dal comune. In quei giorni di festa quindi, ( se non avverranno modifiche) saranno vietate le riunioni natalizie anche se con i propri cari, se residenti in un differente comune con il rischio che i genitori anziani, i nonni per capirci, rischino la solitudine e devo dire che la solitudine del periodo di Natale è una gran brutta compagna.

Foto di bluebudgie da Pixabay

Questo è il punto di discussione del Dpcm (da Il Giornale) : In serata, il ministro Speranza ospite a Di Martedì ha chiuso a qualunque possibilità di cambiamento “I dati li guarderemo sempre con grande attenzione ma le misure le confermiamo e restano queste, non saranno cambiate nè in un verso nè nell’altro. Le misure non si vedono giorno per giorno, c’è bisogno di un tempo più lungo: oggi stiamo vedendo i risultati del tempo in cui c’erano zone rosse che oggi non lo sono più”. Cosa ci permetterà di fare quindi il Governo che definirei più che padre, padrone dispotico per il periodo di Natale dal 20 dicembre al 6 Gennaio stando al Dpcm? Innanzitutto dovrebbe essere confermato che da domenica 13 dicembre la Lombardia diverrà a quanto pare zona gialla pertanto le restrizioni saranno minori che non nell’attuale situazione di zona arancione, tuttavia sarà necessario stare molto attenti dato che i giorni interessati al Natale ed a capodanno saranno controllati dalle forze dell’ordine a causa delle restrizioni create a tavolino per quelle festività. In questo caso le restrizioni fra una regione gialla e la Lombardia quando entrerà in zona gialla saranno consentite fino al 20 dicembre. Dal giorno successivo al 6 gennaio 2021 (stando al DL del 2 dicembre entrato in vigore il 3 dicembre) non sarà possibile uscire dalla propria regione e dalle provincie autonome. Diverso sarà per gli spostamenti fra comuni differenti della stessa regione gialla, in questo caso saranno sempre consentiti eccetto che per il 25 e 26 dicembre ovvero Natale e santo Stefano. Gli stessi 25 e 26 dicembre non sarà possibile recarsi verso le seconde case se fuori dal proprio territorio comunale o in altre regioni in zona gialla. Per coloro che desiderassero recarsi nelle seconde case sarà necessario spostarsi entro il 24 dicembre non oltre. In presenza di seconda casa esternamente al territorio della regione di domicilio o residenza sarà possibile recarsi nella seconda casa, sempre se in zona gialla, entro il 20 dicembre non oltre. Per i disobbedienti al “regime sanitario” saranno previste salate sanzioni che variano dai 400 ai 1000 Euro se in assenza di ingiustificato motivo di necessità, salute o lavoro.

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

16 Condivisioni