Foto di justinedgecreative da Pixabay
Visualizzazioni: 1
   ARTICOLO OFFERTO DA CERESA MACCHINE AGRICOLE BARGHE BRESCIA
TEL 0365.824206                               http://www.ceresaegidio4x4.com

di Teresa Monaco

Frigoriferi ed Efficienza Energetica: Spendi Meno, Conserva Meglio

La Temperatura Ottimale per il Tuo Frigorifero

In un’epoca in cui il cambio dei mercati starebbe cercando, tramite la follia dell’ecologismo, di aprire altri sbocchi per mettere un freno alla stagnazione, ecco alcune regole che indipendentemente dai “fantasmi” imposti da un certo pensiero ecologista che a mia opinone è da vedersi come follia allo stato puro oltre che una menzogna totale, il risparmio energetico resta comunquie un dovere. Ecologia o meno è sempre necessario utilizzare i metodi adatti per sporcare il meno possibile l’habitat, che ci troviamo a dover sfruttare per poter vivere. Uno degli elettrodomestici da considerare è il frigorifero. Il frigorifero è perennemente acceso e quindi consuma tutto il giorno.

Foto di justinedgecreative da Pixabay

Una gestione efficiente degli elettrodomestici in genere ma in particolare del frigorifero, assume un ruolo cruciale nel risparmio energetico e nel bilancio famigliare. Il frigorifero, costantemente in funzione è oggi indispensabile per la conservazione dei cibi, tuttavia può influenzare significativamente il consumo energetico domestico. Allo stasso tempo un frigorifero che non raffresca in modo ottimale oltre a procurare uno spreco energetico, penalizzerà anche le finanze famigliari in fatto di generi alimentari che si deterioreranno al punto, da dover essere eliminati per non minare la salute dei componenti della famiglia e di eventuali ospiti. Pertanto, comprendere e regolare correttamente la temperatura del frigorifero e del congelatore non solo migliora la conservazione degli alimenti ma può anche portare a un sensibile risparmio sulla bolletta energetica. Forse saranno accorgimenti che già conosceete e forse no. Comunque sia un bel ragionamento lo vorremmo proporre.

Adeguare la Temperatura al Cambio di Stagione

Non tutti sanno che la temperatura del frigorifero dovrebbe essere regolata in base alla stagione per massimizzare l’efficienza energetica. Durante i mesi invernali, quando la temperatura ambientale è generalmente più bassa, è consigliabile impostare il frigorifero tra i 4°C e i 6°C. Questo range è ideale per mantenere gli alimenti freschi, prevenire la formazione di muffe e odori sgradevoli, e allo stesso tempo ridurre il consumo energetico. Per il congelatore, la temperatura raccomandata varia da un minimo di -21°C a un massimo di -18°C. Una temperatura troppo bassa, infatti, può causare un consumo energetico non necessario, aumentando i costi in bolletta.

Benefici di una Corretta Regolazione

Un’accurata regolazione della temperatura non solo garantisce la freschezza degli alimenti ma contribuisce anche a un significativo risparmio di energia elettrica. Ecco alcuni dei benefici che si possono ottenere regolando la temperatura del frigorifero:

  • Conservazione ottimale degli alimenti: Mantenendo la temperatura ideale, gli alimenti si conservano più a lungo e in condizioni migliori, riducendo quindi gli sprechi.
  • Prevenzione di muffe e odori: Una temperatura corretta impedisce la formazione di muffe e odori sgradevoli, mantenendo l’ambiente interno del frigorifero salubre.
  • Risparmio energetico e riduzione dei costi: Un frigorifero regolato correttamente consuma meno energia, contribuendo a una bolletta più leggera e a un minore impatto ambientale.

Altri Consigli per Ridurre i Consumi del Frigorifero

Oltre agli accorgimenti menzionati in precedenza è altrettanto essenziale non sovraccaricare il frigorifero. Un eccesso di alimenti può bloccare le ventole interne, causando disfunzioni o un aumento dello sforzo e dunque del consumo necessario per mantenere la temperatura adeguata.

Anche la manutenzione regolare risulta essere cruciale: componenti come le guarnizioni, che tendono a deteriorarsi nel tempo, richiedono sostituzioni periodiche per assicurare una chiusura ermetica ed ottimale del proprio frigorifero.

Inoltre, è consigliabile evitare di introdurre cibi caldi all’interno del proprio frigorifero. Pertanto, è buona pratica aspettare che un piatto contenente del cibo appena cucinato raggiunga la “temperatura ambiente”, senza lasciare che sia l’elettrodomestico stesso a sforzarsi per mantenere la temperatura desiderata.

La Classificazione dei Frigoriferi in Base all’Efficienza Energetica

La nuova classificazione energetica dei frigoriferi presenta una scala di sette classi da A a G ed offre un’indicazione chiara dell’efficienza degli apparecchi.

I modelli di classe A, contrassegnati da una lettera A su fondo verde intenso, rappresentano l’opzione più efficiente in termini energetici, con un consumo medio annuo di circa 166 kWh. Sebbene richiedano un investimento iniziale maggiore rispetto ai modelli meno efficienti, come quelli classificati nella classe G (caratterizzati da un consumo che può superare i 700 kWh e identificati con una lettera G su fondo rosso), i frigoriferi di classe A permettono di realizzare significativi risparmi energetici e monetari nel lungo termine.

Tabella dei consumi

A seguire, ecco una tabella che riassume i livelli di consumo annui per ogni classe di efficienza energetica:

Fonte: https://www.prestoenergia.it/news/frigorifero-risparmio/

TEL 0365.824206                                http://www.ceresaegidio4x4.com

Visualizzazioni: 1
ospite ospite
Author: ospite ospite

0 Condivisioni