ENERGIA ELETTRICA GRATUITA, LA TECNOLOGIA DEL FUTURO di Lucia Ferrero

L'ENERGIA DEL FUTURO

0
428

Siamo da poco entrati in un periodo molto “nervoso”, incerto in fatto di energia elettrica. Guerre, pandemie, eventi poco rassicuranti fanno in modo che i prezzi dell’energia possano lievitare ma esiste la possibilità che l’ energia elettrica, nel peggiore degli scenari possa essere addirittura contingentata. Cosa significa? Se così fosse significa che le famiglie italiane potrebbero rimanere per ore senza energia elettrica, come accade il alcuni paesi sudamericani per intenderci. Oggi tuttavia siamo in un momento ipertecnologico quindi le soluzioni esistono, solo che per fattori economici non vengono facilitate. Uno di questi sistemi è il fotovoltaico.

Foto di Bruno /Germany da Pixabay

Il fotovoltaico negli anni passati avrebbe assistito ad un parziale “boom” dovuto agli incentivi per la produzione energetica, incentivi che in seguito sono stati tolti, riportando il mercato dell’ energia green ad un ovvia frenata anche se, a dire il vero con il passare del tempo i prezzi dei pannelli fotovoltaici sarebbero vistosamente calati. Col senno di poi è possibile azzardare un giudizio ovvero che se la spinta verso l’energia alternativa fosse proseguita a ritmi serrati oggi non dovremmo sottostare ad una totale schiavitù a carico dei carburanti tradizionali. Forse oggi saremmo in possesso dello “scudo” in grado di proteggerci dagli eventi disastrosi che questo momento assai nervoso ed incerto ci costringe ad affrontare con soluzioni non certamente piacevoli come aumento dei costi energetici, ipotetiche contingentazioni dell’energia e tanto altro. Certe volte la miopia delle scelte politiche si ripercuote sulla popolazione e sull’economia. Ora però torniamo al fotovoltaico. Proseguendo nella lettura scopriremo alcune interessanti novità in merito a questo settore come i pannelli Plug & Play e la vernice fotovoltaica. ( Introduzione di Nicola Migliorini)


Il settore dell’ energia alternativa è in continua evoluzione, in questo caso gli scienziati hanno realizzato una vernice fotovoltaica in grado di produrre energia verde dal sole per colmare il fabbisogno energetico. I vantaggi della vernice fotovoltaica sono tanti come la facile applicazione, lo smaltimento ma anche il fatto che a livello di costi sia veramente conveniente. Korea Institute of Science and Technology (KIST) di Seoul avrebbe realizzato un modulo FV con ottime prestazioni ma a partire da una soluzione organica. Questa particolare vernice potrebbe essere applicata anche sulle autovetture elettriche aumentandone fra l’altro la capacità di percorrenza. Una vernice capace quindi di catturare, dal sole, l’energia che ci necessità e trasformarla in energia elettrica, una vernice che si solidificherà dopo la posa creando un film di piccole e grandi dimensioni. In questo caso si tratta davvero

Foto di Denis Doukhan da Pixabay

di una svolta epocale nel campo del fotovoltaico, una svolta in grado di liberare il mondo dalla schiavitù dei carburanti fossili, producendo meno inquinamento ma in modo particolare riducendo la schiavitù energetica di alcune popolazioni, verso altre nazioni leader del greggio. Un sistema che si adatta molto bene alle esigenze della mobilità, del campeggio ad esempio è il Plug & Play che comunque sia può rivelarsi utile anche come integrazione esterna (da giardino), mirata ad un risparmio energetico.

Il fotovoltaico Plug & Play: il fotovoltaico semplice per le case!

Il problema dei consumi dell’energia elettrica e dei costi è di assoluta attualità di questi giorni, sia per la crisi energetica che ci sta colpendo, sia per la crisi climatica che obbliga ad un cambiamento immediato in materia di produzione di energia. Ecco quindi una possibile soluzione: i nuovi pannelli fotovoltaici plug&play possono essere un’opzione semplice per tutti coloro che vogliono abbassare i propri costi legati ai consumi di energia elettrica che stanno continuando ad aumentare.

Di cosa si tratta?

Innanzitutto, questo sistema si compone da un pannello fotovoltaico di dimensioni ridotte, in modo che possa essere installato facilmente anche nelle case private. Questo pannello può essere tranquillamente collegato alla linea elettrica standard, non richiedendo alcun lavoro di aggiornamento di questa. Questi pannelli possono essere di grande importanza in questo periodo di costi alti per l’energia. La produzione massima è di 350 W, potendo generare in media 300/400 kW a un anno dall’installazione. Ovviamente ciò dipende da diversi fattori a cui tutti i pannelli fotovoltaici sono soggetti come:

  • tempo di esposizione al sole

  • orientamento del pannello rispetto alla fonte

  • giorni di sole durante l’anno

  • intensità della luce, indice che varia notevolmente a seconda della regione

Quali sono i benefici ?

I benefici di questo prodotto sono molteplici, infatti permette di generare piccole quantità di energia pulita e senza emissioni addizionali alle famiglie che decidono l’installazione di uno di questi dispositivi, risparmiando sulla bolletta! Questi pannelli possono produrre anche 350 W di energia elettrica nelle giuste condizioni, immettendo nella rete elettrica questa energia attraverso una semplice presa elettrica monofase 220 V, non richiedendo nessuna modifica all’impianto.

Foto di Csaba Nagy da Pixabay

Non è necessaria nessuna presa particolare! Tutto il sistema è stato testato per resistere anche a condizioni atmosferiche estreme, resistendo a pioggia, neve e intemperie. compreso il vento (testato con venti fino a 130 km/h). In aggiunta a questi benefici, l’installazione di uno di questi sistemi, che spesso viene offerta dai fornitori stessi delle utenze, non è legata al fornitore della propria casa. Non è quindi necessario cambiare il fornitore di energia elettrica.

Risparmio stimato

Installando questi impianti si va di conseguenza a risparmiare di molto in bolletta. Con i prezzi folli degli ultimi mesi, un pannello come questo può portare anche a 300€ l’anno, ma al possibile aumento di questi, il risparmio energetico può aumentare ancora di conseguenza. Il ritorno dell’investimento iniziale per il set può già rientrare entro 15/18 mesi dopo l’installazione. Ovviamente questa soluzione non va ad eliminare completamente i costi dell’energia elettrica in quanto di norma produce 300/400 kW in ogni anno, mentre il consumo medio di una famiglia di 3/4 persone si assesta sui 2700 kW all’anno.  Questo però evidenzia come l’utilizzo di uno o più pannelli possano realmente avere un impatto sulla bolletta. Nonostante la relativa semplicità d’installazione, essa non può essere infatti totalmente “fai da te”, in quanto richiede comunque delle capacità che non tutti hanno. Il tutto infatti deve essere montato a norma di legge e in aggiunta bisogna tener conto delle norme strutturali, in quanto, nonostante il pannello possa sostenere venti importanti, la sicurezza dell’installazione non può essere messa in secondo piano. Oltre a ciò, se si vive in un condominio è necessario anche tenere conto del decoro cittadino e condominiale, verificando che si possa installare senza danneggiare l’estetica.

Costi del prodotto

Il costo è particolarmente ridotto, si tratta di soluzione che di norma si aggirano intorno ai 500€/600€ a prezzo intero per ogni pannello, ma che, grazie alla cessione del Credito in 50% attiva al momento si può dimezzare istantaneamente il prezzo. Al costo del prodotto in sè bisogna aggiungere quello dell’installazione, che non è inclusa con tutti i produttori. Questo costo però normalmente è ridotto, in quanto si tratta di un’installazione molto semplice per un professionista. Non sono richiesti lavori straordinari all’impianto elettrico e può essere anche installata a una finestra o a un balcone, se non si ha accesso al tetto. L’installazione può essere fatta rapidamente in un 1 giorno soltanto di norma.

 Fonte: https://energia-luce.it/news/fotovoltaico-plug-play/


admin
Author: admin

Nicola Migliorini alias ADMIN è Direttore del blog WWW.MONDOOGGI.COM decide cosa e quando pubblicare, è un giornalista con incarico a 360 gradi

0 Condivisioni