L’UOMO E LA RANA: SIMILITUDINI di Goldfinger

SVELATA LA STRATEGIA DELLA POLITICA PER IL PLAGIO DELLE MASSE

0
157
Foto di Alex Yomare da Pixabay

 ARTICOLO OFFERTO DA GIUSEPPE PIAZZI BORDOLANO CREMONA 

TEL. 335.1284285

Talvolta mi son chiesto le motivazioni dell’ inebetimento della società italiana, in merito a virus, sieri o “terapie geniche”, conflitti, magari come quello ucraino. Analizzando non credo sia una questione di intelligenza. Conosco persone con intelligenza notevolmente superiore alla media ma completamente assoggettate al plagio. Alla luce della fede credo sia una questione di nascita, di elezione divina. Non saprei darmi una risposta differente. Credo che ogni soggetto sia stato creato (nonostante il libero arbitrio) per svolgere nel mondo un mandato particolare. Mi sono chiesto spesso i motivi di proposte indecenti che la politica propone, proposte quasi al limite dell’assurdo, del ridicolo, dell’ ineleggibile. Una per tutte la recente questione dei condizionatori limitati nella gradazione in piena estate, a causa delle sanzioni a Putin e quindi la carenza di gas russo ma potrei annoverare molte altre imposizioni surreali. La questione dei condizionatori? In questo caso si tratta della prima finestra di Overton spalancata. Questo per iniziare a plagiare le masse abituandole al sistema dittatoriale futuro, alla cieca obbedienza. Ricercando, ascoltando, cercando di spiegare a me stesso i motivi di certe imposizioni ecco arrivare la divina illuminazione. Lo Spirito Santo illumina sempre colui ricerca la fede ed ecco apparire una risposta alle mie domande.

Foto di efes da Pixabay

Le imposizioni apparentemente ridicole proposte dalla politica non sarebbero affatto ridicole ma molto serie. Come certamente avrete capito, non solamente dai nostri articoli ma spero anche dagli accadimenti non certo positivi che oggi si susseguono inesorabilmente, che lo crediate o meno, siamo entrati in un Nuovo Ordine Mondiale. Il mio mandato? Aprirvi gli occhi prima che possa essere troppo tardi.  Di cosa si tratta? Il NWO è un nuovo sistema dispotico di dominio globale, nel quale tutto dovrà essere controllato tramite intelligenza artificiale, telecamere posizionate in ogni dove, tramite un sistema di polizia severissimo ma soprattutto il cittadino non dovrà possedere nulla, tutto diverrà proprietà dello stato. Lo stesso cittadino dovrà dipendere dallo stato per la propria penosa sussistenza. Tutto questo dovrà essere esteso in seguito al mondo intero e compiuto in uno spazio temporale ben definito. Il NWO, un miscuglio di sistema post comunista fuso con il capitalismo più sfrenato. Oggi il teatro principale è l’ Europa ma l’epicentro dell’ esperimento pensato da Klaus Swab Rotschild e presentato a Davos nel periodo ante pandemico, sembrerebbe essere proprio l’Italia. Se i vertici demoniaci del NWO riusciranno a piegare l’Italia il gioco sarà fatto. L’Italia è considerata una delle nazioni più difficili da piegare per il motivo di essere la nazione europea più tradizionalista in assoluto, una delle nazioni con più storia ma anche la nazione culla della fede cristiana. In questo caso proprio le tradizioni, la chiesa cattolica ma direi la fede cristiana nella propria completezza, devono essere annientate entro un certo lasso temporale. Questo con lo scopo di dar spazio ad una società priva di tradizioni, priva di cultura, una società “meticcia” priva di identità oltre che una società ateo materialista, viziata dai vari vizi come droga, alcool, perversioni sessuali e tant’altro. Una nuova società, un nuovo prodotto di ingegneria sociale, manipolabile e controllabile a tutti gli effetti. Le coppe del vizio nelle mani del popolo dovranno essere costantemente rabboccate, in nome del libertinaggio e del politicamente corretto. Il piano a medio termine prevede anche una banca mondiale ed un governo mondiale. Non esisteranno più confini per nessuno e tutti saranno tracciati, controllati e quando scomodi per qualche motivo,

Foto di RAEng_Publications da Pixabay

elegantemente eliminati. Questo sarebbe il progetto che stando all’agenda di Davos, entro il 2030 deve arrivare ad un buon punto di avanzamento. Unico problema impellente, far accettare alle masse la nuova tirannia e questo non è un compito facile. Per i pensatori del NWO le masse sarebbero ancora l’elemento più pericoloso, per il fatto di non essere, oggi, ancora sotto totale controllo quindi, questo momento di transizione, sarebbe per il nuovo sistema tirannico, il momento più delicato. O ora o mai più! Se le masse non si rivolteranno in questi anni, se un trauma non abbatterà il sistema, in seguito diverrà veramente difficile tornare indietro. Permettere l’accettazione della tirannia non è certo cosa facile, tuttavia esiste un sistema molto ben rodato in ambito commerciale, la “finestra di Overton” più comunemente conosciuto come il “sistema della rana bollita”. Con questo metodo pensato dal sociologo americano Joseph Overton, deceduto nel recente 2003, in circostanze poco chiare, a bordo del proprio velivolo, diverrebbe molto facile plagiare le masse come narra la fiaba del “pifferaio magico”. Il sociologo americano nei propri studi avrebbe spiegato i meccanismi di persuasione e manipolazione delle masse ma in modo particolare il sistema infallibile in grado di permettere l’accettazione di un’idea inaccettabile ai danni dell’intera società, al punto di essere, alla fine, non solamente accettata ma addirittura legalizzata. Nell’ambito del marketing questo metodo di plagio è molto ben conosciuto ed utilizzato su scala globale, sia da personaggi dell’economia che della stessa politica. I politici si servirebbero della finestra di Overton per orientare l’umanità, per plagiarla, per modificarne il modo di pensare della maggioranza, secondo i propri piani e per modificare l’inclinazione dell’opinione pubblica. Si della maggioranza, solo la maggioranza decide non le minoranze, e loro lo sanno molo bene. Questo gioco astutissimo e scientifico verrebbe utilizzato da sempre in vari settori. Pensate ancora di essere uomini o cittadini liberi? Poveri illusi, è solamente una pura illusione (eccetto pochi casi). Noi seguiamo un progetto ben definito che ci piaccia oppure no. Senza esternazioni tiranniche o imposizioni i pensatori del plagio, son certi che almeno la maggior parte della società seguirà i propri percorsi.  Chi permette le leggi? Guarda caso lo decide la massa, la maggioranza anche per questo talvolta si vota ai referendum. Lo schema della “finestra di Overton” è tipico delle dittature sia palesi che nascoste. Spesso la domanda che uno si pone (a posteriori) è il motivo per cui intere popolazioni abbiamo potuto arrivare al punto di accettare stili di vita assolutamente autoritari, neppure immaginabili, non certo convenienti per loro, assolutamente tirannici, come se i cittadini fossero stati per la maggior parte del tempo sotto l’effetto di una misteriosa ipnosi. La stessa dinamica della fiaba del “pifferaio magico” fattasi realtà.

Foto di efes da Pixabay

Tuttavia questo ancor’oggi accade e credo accadrà spesso nel futuro, tramite l’aiuto dell’ intelligenza artificiale, un sistema che riporterebbe in vita i fantasmi di Benson ed Orwell ovvero il “grande fratello”. L’Europa dei popoli. Cosa significa? All’ apparenza una nazione democratica ma nel nascondimento un sistema tirannico. Per poter giungere al compimento dell’accettazione supina dei piani dispotici, la società deve sottostare ad un particolare schema a precise tappe progressive. Secondo gli studi del sociologo americano ogni idea, anche se si trattasse di un’ idea sconveniente al massimo, potrà trovare una finestra di opportunità se progressivamente controllata e divulgata a dovere. In questo caso l’idea (contro gli interessi della società) avrà ottime possibilità di essere scelta dalla stessa società (vittima), entusiasta, tramite l’uso dei mass media utilizzati a dovere. Qualsiasi idea, anche la più sconveniente, anche la morte, la malattia, potrà quindi essere accettata dall’opinione pubblica, entrando a far parte del mainstream ovvero del cosiddetto pensiero dominante o pensiero unico. Non è un caso se comportamenti oggi usuali, anche di una certa gravità morale, nel passato fossero considerati veri e propri molok, tabù comportamenti assolutamente inaccettabili. Non si tratterebbe quindi di una conquista della la società ma di un sapiente, certosino lavoro di plagio proiettato su un obbiettivo temporale distruttivo. Lo scopo? L’accettazione di regolamenti immorali, antiumani ed inaccettabili, che alla fine diverranno per forza di cose non solamente accettati ma muteranno nella consuetudine, per poi divenire vere e proprie leggi. Il tutto però senza forzature particolari ma spesso su richiesta della maggioranza dei cittadini. Secondo lo studio di Overton questo sistema deve essere strutturato su una precisissima sequenza sintetizzata in sei fasi.

IMPENSABILE: in questa prima fase si apre la prima finestra che presenterebbe l’idea inaccettabile, ma che tuttavia come un tarlo, inizia a far parlar di se, a prendere possesso dei discorsi. Come una serpe, l’idea, inizia ad invadere la mente senza che il soggetto se ne possa render conto. L’idea inaccettabile a questo punto, inizia a far parlare sempre più, al bar se ne discute, fra amici se ne discute, in famiglia pure. In questo caso il “virus” è partito ed inizia a farsi strada nella mente della massa, pronto per il successivo passaggio o seconda fase.

DIVIETO SALVO ECCEZIONI: In questa seconda fase il dibattito pubblico si apre. La seconda finestra resta confinata (per il momento) fra le trasgressioni ancora non ammesse. In questa fase tuttavia spesso alcuni artisti iniziano a provocare scatenando l’effetto emulazione. “Ma… non è possibile generalizzare…. tuttavia… in alcuni casi…” In questa fase l’idea inaccettabile inizia a farsi strada nel campo delle motivazioni parzialmente accettabili, e pur essendo un’idea magari radicale,

Foto di Alex Yomare da Pixabay

inizia a conquistare la mente, il consenso delle masse spesso come provocazione.

ACCETTAZIONE: La terza fase è l’accettazione ma con riserva. Facciamo un esempio: “personalmente non lo farei, tuttavia perchè in nome del politicamente corretto, oppure della libertà, non permetterlo ad altri soggetti? A questo punto seppur con riserva l’idea entra nell’ambito del rilevante o per intenderci del semi legale inconscio, del semi accettabile sempre a livello inconscio. In questa fase già avanzata entrano in azione a pieno ritmo i dibattiti TV nei quali la vittima sacrificale viene annichilita dai pensatori “modernisti”. Per il pubblico questi dibattiti, all’apparenza creano solo confusione visto che non si arriva mai a nulla, ma non è così. I “salotti TV” hanno lo scopo di sdoganare l’idea sconveniente. In genere il dibattito, dopo l’attacco iniziale al povero “tradizionalista” o “libero pensatore”, termina al “centro”, ovvero l’ago della bilancia si sposta verso le posizioni più soft apparentemente neutre senza svelare, se non in maniera sottilissima l’idea della produzione.  

RAGIONEVOLE: Ecco in arrivo la quarta fase. La quarta è una fase importante, cruciale. In questa quarta fase la società avrà perso quasi totalmente l’iniziale inaccettabilità dell’idea o “carico eversivo”,  “in effetti…. alla fine non c’è nulla di male…. la mente dev’essere aperta ai nostri giorni….. non siamo più nel periodo dell’inquisizione….e via dicendo”. L’idea diviene la normalità per la maggior parte dei cittadini anzi, talvolta l’idea diviene una vera e propria necessità, quindi sarà necessario creare le condizioni adatte affinchè l’idea venga legalizzata e quì entrano in scena ancora più aggressivi i media, la politica, quei registi che hanno partorito l’idea sconveniente per i popoli. In questa fase i politici sono pronti a dare la “spallata finale”.

DIFFUSIONE: Quinta astutissima fase serve per la mietitura, di cosa? Del consenso politico sempre più in crescita. Ormai l’idea inizialmente scomoda viene comunemente avallata da artisti, Tv, cantanti, influencer, per la società diviene la consuetudine accettata a tutto tondo. L’idea si integra pericolosamente nella cultura popolare quindi, viene assorbita totalmente dalla maggioranza della popolazione, che sarà lei a richiederla non (apparentemente) la politica. La minoranza rimane contraria, avverte, fa proclami, ma questa non fa testo. La minoranza inizia ad essere derisa, accusata di essere mentalmente retrograda, bacchettona, ottusa, complottista, pazza, stressata, da manicomio e tant’altro.

LEGALE: L’ultima fase, l’ultima finestra di Overton.

Foto di Alexander Fox | PlaNet Fox da Pixabay

In questa fase l’idea all’ inizio inaccettabile divenuta consuetudine, viene recepita dallo stato e di conseguenza muta in legge a scapito dei cittadini, magari tramite un bel referendum. In questo caso la politica si sgraverà di ogni responsabilità dato che sarà il popolo a decidere, il popolo che incoscientemente non ha saputo opporsi in preda ad una sorta di gravissima ipnosi. In questo caso i cittadini accetteranno le idee distopiche e dispotiche di buon grado.

Facciamo un esempio attuale e concreto: “anziani e malati cronici sono troppo onerosi per lo stato”. Soluzione? Eutanasia legale.

FASE 1: (Impensabile). Arriva puntualmente la proposta indecente aprendo quindi la prima finestra di Overton. Le masse non ammetteranno mai l’eutanasia ancor più sulle fasce deboli ed indifese della società. Il popolo ne sarà scandalizzato in questa fase.

FASE 2: (divieto salvo eccezioni). I media inizieranno a divulgare la falsa pietà dando parola ai casi limite, persone molto malate e sofferenti, che desidererebbero l’eutanasia per non soffrire più. Imperativo essere padroni della propria esistenza quindi decidere quando vivere e quando morire. L’ idea dell’ eutanasia inizia a far parlare di se fra il popolo aiutata dall’inizio del martellamento mediatico.

FASE 3: Le masse accetteranno l’eutanasia per i casi limite. l’eutanasia quindi si farà spazio nel semi accettabile ma con riserva solamente per i casi limite.

FASE 4: (ragionevole) Le masse accetteranno l’ eutanasia sdoganata come rimedio ragionevole, come la dolce morte, rimedio per non soffrire, “dopotutto non c’è più nulla da fare…. poveretto soffre tanto… sarà una liberazione…. rispetto e pietà per i sofferenti…. Il questa fase l’eutanasia sarà considerata un atto di sincera e doverosa (falsa ed ipocrita) pietà verso i soggetti più deboli. Le strutture inizieranno a pensare di attrezzarsi.

FASE 5: (diffusione) I media inizieranno a martellare incessantemente, i dibattiti saranno sempre più frequenti sul tema. In questa fase i “mercenari del sistema”

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

gli artisti e gli influencer continueranno il plagio delle masse che inizieranno ad accettare l’eutanasia come una pratica normalissima che diverrà quindi la consuetudine.

FASE 6: (legale) In questa ultima fase l’omicidio legalizzato diverrà legge per “dar sollievo” ai malati cronici, per gli anziani improduttivi, i sofferenti, le perone anziane sole, i giovani disadattati o con problemi psichici gravi. Questi soggetti chiederanno la “morte liberatoria legale” senza imposizione ma come libera “scelta”. Lo stato risparmierà fior fior di denaro (come previsto dal progetto iniziale) e la popolazione calerà sensibilmente (come da strategia) iniziando dalle persone più urgenti da “sistemare” ed il gioco sarà fatto.

A proposito già qualcuno inizia a parlare di deportazione dei soggetti non vaccinati perchè pericolosi per la società. Ecco spalancata la prima finestra di Overton. Dicono che gli umani siano eccellenti in fatto di intelligenza ma forse in certi casi non è così. Lo conferma la teoria della “rana bollita” o “finestra di Overton”. La mente umana, condizionata dall’inconscio, non dimostra di discostarsi poi tanto, dal cervello del simpatico anfibio: la rana. Quali sono i motivi di questo articolo? Il motivo principale è difendervi svelando i sistemi di plagio. Provate a riflettere per qualche minuto su quello che oggi ammettete e confrontatelo a quanto avreste approvato ieri. Vi accorgerete che avrete alzato il “tiro” sempre più. In questo modo capirete se sarete in qualche modo stati plagiati oppure no. Così facendo potrete difendervi dal plagio (oggi di uso comune) ed iniziare a sviluppare una forma mentale libera, unica, inimitabile, un po’ più evoluta di quella dei gracchianti anfibi. Capendo di essere stati plagiati potrete difendervi dalle proposte indecenti future e credo che ne arriveranno tante ed a nostro svantaggio, quelle proposte o leggi, che non vengono approvate per fare l’interesse del cittadino ma in questo caso solamente dei registi del Nuovo Ordine Mondiale.

TEL. 335.1284285

 
Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

0 Condivisioni