LA PROFEZIA RIVELATA di Goldfinger

MISTERI DELLA FEDE

1
118
Foto di Nadine Doerlé da Pixabay

ARTICOLO OFFERTO DA CIRELLI TINTEGGIATURE TRAVAGLIATO BRESCIA TEL 333.3523256 https://www.facebook.com/pages/category/In-Home-Service/Cirelli-Cristian-Tinteggiature-718073821722326/

Da una parte ci rendiamo conto di essere obbligati a vivere in un mondo completamente cambiato in peggio. Talvolta ci si chiede cosa faccia Dio per cercare di incanalare il mondo (ormai arrivato ad un tasso di corruzione e malcostume tali da fare inorridire) e condurre verso la salvezza? I piani di Dio nessuno li conosce, quello che è certo è il fatto che proprio il Vangelo riporti una frase davvero speranzosa in questo senso quando recita: “Perché i miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie – oracolo del Signore. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri pensieri”. Noi uomini abbiamo la pessima abitudine di pensare che i nostri pensieri siano come quelli di Dio ma per fortuna i Suoi sono molto, molto, distanti dai nostri. A noi uomini viene chiesto solamente di avere fede e come dei bambini affidarci a Lui umilmente, aiutandolo in quello che possiamo ma poi lasciargli fare. Probabilmente non sapete chi è Tom Zimmer. Non me ne stupisco se non lo conoscete. Il misterioso personaggio è un mistico cattolico di origine americana che nel 1983 ebbe delle visioni molto particolari che hanno davvero dell’incredibile. Un padre italiano Giacomo Capoverdi incardinato nella diocesi di Providence Rhode Island Parrochia di S. Agostino, appartenente alla congregazione dell’Immacolata Concezione, nel recente 2017 raccontò il fatto che un amico medico italiano Claudio Curran proprio

Foto di frizio annovi da Pixabay

negli anni 80 gli avrebbe detto che sarebbe dovuto andare a Roma passando per Loreto in modo da incontrare Tom Zimmer l’eremita e mistico cattolico americano, proprio per il fatto di aver nutrito un particolare interesse per una predizione del mistico. Cosa avrebbe detto la predizione? Negli anni 80 Tom Zimmer avrebbe predetto che l’attuale Presidente americano, il Tycoon Donald Trump, sarebbe stato eletto Presidente degli USA e che durante il proprio mandato sarebbe stato protetto dalla mano divina per portare in salvo l’America liberando così anche il mondo intero dalle tenebre del male. Praticamente il mistico avrebbe predetto il momento che staremmo vivendo, in cui il male sembrerebbe avere la meglio, in un mondo che vorrebbe cacciare Dio fuori dalla porta e permettere all’uomo di sedersi sul trono di Dio. Zimmer previde tutto e disse: – C’è un uomo che proprio ora, negli Stati Uniti, ha la mano di Dio su di lui … e Dio lo userà in futuro come Presidente degli USA: il suo nome è Donald Trump. Come solitamente accade quella profezia in quegli anni non venne presa sul serio ma oggi è diverso dato che la profezia si sarebbe rivelata un accadimento autentico dato che proprio oggi the Donald sarebbe alla conduzione degli USA e starebbe lottando aspramente contro gli uomini del deep state, quello stato sommerso che vorrebbe a mia opinione portare il mondo alla rovina completa. Oggi le parole di Zimmer avrebbero un grande significato escatologico e spirituale. Ricordate Carlo Maria Viganò, l’arcivescovo che scrisse una lettera a Trump avvertendolo della guerra spirituale che oggi vede come scacchiere il mondo intero?  Quattro anni fa in merito alle parole del mistico venne anche scritto un libro “God and Donald Trump” di Stephen E. Strang. Nel volume si raccontano passaggi inerenti al video di Capoverdi, un video che avrebbe ottenuto migliaia di visualizzazioni. Un francescano, P. Bret, si occupò del caso Zimmer ed iniziò una serie di ricerche sull’argomento. In questo frangente si rivolse ai confratelli della Basilica di Loreto e nella primavera del 2017 andò a visitare un tal Antonio Montuoro Cavaliere dell’Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme ma anche laico francescano Secolare sempre a Loreto. Il Cavaliere rispose che per quanto riguarda la premonizione di Zimmer non lo sorprendeva affatto dato che su Trump il mistico americano, gli avrebbe fatto delle dichiarazioni private in merito alla profezia, pertanto il Cavaliere era già a conoscenza dell’argomento. Montuoro in verità nutriva rapporti con una casa di riposo di Loreto nella quale Zimmer sarebbe stato ospite fino al 2008 periodo nel quale ritornò in America a 82 anni. Il mistico

Foto di Nadine Doerlé da Pixabay

ritornò nei suoi USA da alcuni parenti che lo ospitarono presso una casa di riposo per veterani di guerra, tuttavia l’eremita, dopo circa 6 mesi telefonò al Cavaliere del Santo Sepolcro e gli comunicò amichevolmente di avere nostalgia di Loreto, chiedendo la possibilità di tornare in Italia ed essere ospitato di nuovo nella casa di riposo da lui frequentata. Zimmer ricevette una risposta affermativa ma probabilmente per l’avanzata età i parenti non sarebbero stati molto convinti. L’anziano mistico tuttavia morì nel 2009 nel paese d’origine, gli USA, ad 83 anni. Come viveva l’eremita a Loreto? In Italia, ma probabilmente anche in Usa, Zimmer si nutriva di messa e di preghiera, pregava incessantemente e molto intensamente, fu un uomo molto credente e molto devoto a Dio. Molti giornali parlarono di lui anche dopo la propria morte. Zimmer spiegò all’amico Cavaliere che nel 1983 si sentì di comprare un mattone della porta sante sul quale fece incidere il nome di Donald John Trump. Agli inizi del 2000 il nome del Tycoon poteva dire molto ma anche poco. In quegli anni Trump altro non era che un affarista americano miliardario amante delle belle donne più noto per gli affari che per la devozione verso Dio. Tuttavia il tempo avrebbe dato ragione e Zimmer ed alla sua profezia dato che proprio Trump oggi si comporterebbe in maniera differente dato che ultimamente il Presidente dello stato più democratico del mondo farebbe spesso riferimento a simboli religiosi, sorretto dalla moglie Melania che nel  recente 2017 ovvero nel primo intervento pubblico come First Lady, avrebbe iniziato con la recita del Padre nostro, la preghiera del Maestro Gesù ma non finì lì Melania Trump avrebbe detto che si sarebbe impegnata pubblicamente “per tutte le donne e tutti i bambini del mondo”. Il mistico americano durante gli anni di Loreto conobbe un altro anziano nella casa di riposo, un Gran Maestro dei Cavalieri Templari. L’amico templare sarebbe stato in possesso del Santo Graal, la coppa sacra nella quale Cristo bevve durante l’ultima cena. Il Cavaliere avrebbe voluto anche donare una certa opalina vitrea contenente il sangue di Cristo raccolto da Giuseppe d’Arimatea sul Golgota, a Trump, a condizione che il Presidente si fosse adoperato per la pace mondiale. In verità Trump fu l’unico Presidente a non aver iniziato alcune guerra ma ad essersi adoperato per la pace fra Israele ed il mondo arabo. Nel 2007 il Cavaliere scrisse una E-mail a Kerry affermando che i Templari italiani si sarebbero adoperati a sostegno del possibile Presidente americano a cambio che si adoperasse per essere strumento di pace. Il Senatore Ted Kennedy incaricato della campagna elettorale gli rispose. Il Templare già anziano morì nel 2011 dopo aver nominato a vita un nuovo custode del Graal, il calice che fu recuperato nel 1963 aiutato da Papa Giovanni XXIII. Il Graal fu anche utilizzato dal Papa per una messa celebrata nel cenacolo. Il Graal in seguito venne riposto e custodito in gran segreto fino ai tempi precedenti la parusia. Un giorno nella casa di riposo Zimmer ed il Templare si ritrovarono con il Cavaliere del Santo sepolcro presente. In quel frangente il

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Templare affermò che il Graal avrebbe dovuto essere messo a disposizione del futuro Presidente Trump quando si fosse adempiuta la profezia. La profezia di Zimmer è di capitale importanza di questi tempi dato che lascia intravedere per un attimo il pensiero di Dio ovvero la volontà divina di poter riportare il mondo a se, alla normalità, alla pace, usando in questo caso un personaggio insospettabile al momento della predizione come lo sarebbe Trump, considerato negli anni 80 un personaggio mondano. Ricordiamoci però che i pensieri di Dio non sono i nostri pensieri quindi Dio resta libero di agire come più ritenga opportuno, anche usando personaggi particolari come l’attuale Presidente Trump e da “vie storte” è in grado di produrre vie dritte. Dio è in grado di adoperarsi per salvare l’intera umanità, utilizzando i sistemi che meglio creda opportuni. Non sarebbe la prima volta che Dio desideri usare personaggi considerati grandi peccatori per poter aiutare il mondo. Credo fermamente che probabilmente non sarà neppure l’ultima volta. Credo che Dio riuscirà nel proprio intento di salvezza per l’intera umanità. Che dire quindi a conclusione di questo accadimento meraviglioso ma misterioso? Beh certamente auspico che Dio continui a benedire il Presidente anche nelle prossime elezioni, ma quello che vorrebbe significare questo accadimento è un messaggio di richiamo alla fede. E’ evidente che ancora una volta il Messia (che credo fermamente tornerà per salvare la Sua chiesa) voglia comunicarci la propria esistenza ed invitarci alla conversione dato che proprio in questo periodo i tempi sembrerebbero stringere.

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

0 Condivisioni

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here