REVISIONI AUTO: BONUS VEICOLI SICURI di Godfinger

AUMENTO TARIFFE REVISIONI AUTO

0
7169

ARTICOLO OFFERTO DA AUTORIPARAZIONI FERRARI LENO BRESCIA TEL 030.906579 http://www.centrorevisionioferrari.com

Questo periodo di pandemia si starebbe rivelando davvero complicato su vari fronti, in promo luogo sul fronte della salute ma in particolar modo della libertà e dell’economia. Da una parte assistiamo ad un Governo italiano che a mia opinione annaspa nella nebbia come un cieco che lasciato solo non sa da che parte andare, dall’altra, lo stesso Governo sarebbe focalizzato sull’ offrire una vera e propria elemosina agli italiani, forse con il tentativo di ingraziarseli, dato l’attuale periodo di pandemia e la poca stima che in questo periodo starebbe riscuotendo vista la fatica di lavorare alle attuali condizioni da parte di tutti i settori economici. Sembra che il nostro Governo sia sempre deciso ad offrire le elemosina di stato quando alcuni settori economici avrebbero la necessità di un forte sostegno pecuniario o in alternativa di poter lavorare serenamente. Comunque bando alle opinioni e veniamo al “nocciolo” della situazione.

Ecco arrivare alcune novità dal punto di vista della revisione obbligatoria dedicata agli autoveicoli, uno degli adempimenti obbligatori per garantire la sicurezza sulla strada. Un passo obbligato per tutti coloro che posseggano un’autovettura oppure una moto. Possiamo dire che questo periodo sia il periodo dei bonus. Molti bonus sarebbero nati in occasione del Covid. In questo caso in merito alla revisione dedicata alle autovetture nasce un nuovo beneficio che sarà possibile sfruttare entro un triennio dall’entrata in vigore della norma. Il bonus è utilizzabile una sola volta e per un solo veicolo a motore. Una nota non certo positiva starebbe nel fatto che la tariffa relativa alla revisione dei veicoli motorizzati, ma anche dei rimorchi, vedrà un incremento da poco conto se visto nella pura cifra dell’aumento, ma non da poco se considerato in proporzione  al consueto prezzo della revisione. In questo caso si prevede una crescita del costo di Euro 9,95. Questo è quanto stabilirebbe un emendamento della manovra finanziaria, approvato in questi giorni dalla commissione bilancio alla Camera. Per quanto riguarda il bonus denominato “veicoli sicuri” si tratterebbe di una sorta di aiutino creato appositamente per poter alleggerire le spese del proprietario del veicolo da revisionare. In questo caso il bonus avrebbe lo scopo di coprire l’aumento della tariffa dei famosi Euro 9,95. Si ricordi comunque che il bonus potrà essere utilizzato solamente una volta e per un solo veicolo a motore entro un triennio dall’entrata in vigore della normativa. Si ritiene soddisfatta per l’ aumento delle tariffe relativamente alle revisioni dei veicoli a motore CNA dato che proprio la stessa Confederazione puntualizzerebbe il fatto che la tariffa sarebbe invariata da ben 13 anni. In questo caso l’aumento sarebbe una vera e propria strategia per poter dare ossigeno ai lavoratori di questo particolare settore che si troverebbero oggi in piena crisi, fra l’altro obbligati ad affrontare costose spese per adeguamenti alle nuove tecnologie e per il finanziamento di nuovi corsi di formazione obbligatori. Sempre CNA in un comunicato ufficiale spiegherebbe che la trattativa con il Parlamento e con la Commissione Trasporti sarebbe in atto da tempo e che l’aumento non peserà sul bilancio dei cittadini in quanto il bonus sarebbe in grado di far fronte al neonato incremento della tariffa.

È stata persa l’occasione “per intervenire sul fronte dei collaudi e della revisione dei mezzi pesanti che oggi scontano ritardi di oltre un anno con gravi conseguenze sul fronte della sicurezza stradale”. E questo nonostante che fosse stato già raggiunto un accordo. “La Commissione Trasporti della Camera aveva approvato all’unanimità un emendamento per affidare ai centri privati i collaudi e le revisioni dei mezzi pesanti completando così la riforma”, prosegue Cna nel comunicato. “L’auspicio è che con l’apertura del tavolo istituzionale con il ministero dei Trasporti, lo scorso 10 dicembre, si possa arrivare al più presto ad una soluzione positiva anche in materia di collaudi e revisione dei mezzi pesanti”.

 

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

12 Condivisioni