I democratici americani avrebbero tentato di tutto pur di accusare Trump di Impeachment, ma questa volta al potere dell’antistato ovvero al deep state, sarebbe andata male. Trump sarebbe stato assolto anche al secondo processo. Per potere accusare l’ex Presidente USA non sarebbero bastati i 7 sì repubblicani. Pensavo davvero accadesse quanto è successo, dato che le accuse lanciate verso Trump sarebbero state a mia opinione davvero insensate ed una certa fazione politica ormai è a mia opinione abituata ad utilizzare le accuse per sbarazzarsi di avversari scomodi. Sempre a mia opinione sarebbe stato inscenato dai democratici americani l’ennesimo teatrino per impaurire lo scomodo Presidente e poterlo sostituire con un leader magari più malleabile ai voleri del Nuovo Ordine Mondiale, potere che vuole a tutti i costi l’adesione dell’America, per poter portare avanti i propri assurdi piani. Tolto di mezzo Trump con l’accusa comprovata di Impeachment sarebbe stato impossibile ripresentarsi alle prossime presidenziali americane dato che Trump se fossero state confermate le accuse, sarebbe stato impresentabile ed a quanto pare per legge non sarebbe più potuto accedere ad una futura eventuale Presidenza degli USA. Ricordo essere gli USA quel paese veramente essenziale, il prescelto, per il compimento del progetto del NWO.

Foto di Carlos Herrero da Pexels

Senza gli USA per il NWO sarebbe praticamente impossibile essere a termine, quindi si dovrebbe adeguare a divenire una pura macabra utopia. Stando ad una news ANSA i voti finali per l’accusa di Trump sarebbero stati 57 contro 43 e non sarebbero bastati i 7 repubblicani dato che per poter condannare Trump sarebbero stati necessari 67 voti ovvero un terzo dei 100 appartenenti al senato americano. Il senato  quindi possiamo proprio dire abbia preferito assolvere Trump nel secondo processo di Impeachment. La giustizia possiamo dire abbia trionfato. In questo caso ricordiamo che l’ex Presidente americano sarebbe stato accusato di istigazione al famoso assalto al congresso. A favore della condanna quindi anche se non sufficienti 57 voti di cui 7 provenienti dal proprio partito repubblicano. I volti a favore dell’ ex Presidente l’avrebbero quindi assolto da ogni accusa, dato che il quorum ripeto non sarebbe stato raggiunto pertanto per il momento Trump può dirsi salvo e quindi potrà in futuro ripresentarsi e concorrere ancora una volta per la presidenza USA. Con il secondo processo andato a buon fine quindi potrebbe essere il futuro Presidente degli USA. per Trump sarebbe realmente finito l’incubo, una vera e propria messinscena, una vera e propria caccia alle streghe, così almeno riferisce Trump in una dichiarazione in seguito alla votazione positiva da parte del Senato. Trump tuttavia non si darebbe per vinto e dichiarerebbe di voler proseguire nella difesa della grande America anche se in questo caso io aggiungerei anche in difesa del mondo intero che ne è legato a doppio filo.

Foto di Michael Anthony da Pexels

ANSA: “Il nostro meraviglioso movimento storico e patriottico per fare l’America di nuovo grande è solo all’inizio, nei prossimi mesi avrò molto da condividere con voi e non vedo l’ora di continuare il nostro incredibile viaggio insieme per conseguire la grandezza americana per tutti”, ha affermato Trump, ventilando così il suo ritorno sulla scena politica.

Nancy Pelosi avrebbe attaccato il leader repubblicano McConnell per il comportamento a proprio dire patetico. La Pelosi avrebbe accusato anche il gruppo repubblicano dato che a suo dire avrebbe avuto timore nello svolgimento del proprio lavoro. La Speaker della Camera avrebbe poi criticato sempre McConnell di essersi rifiutato nella convocazione immediata del Senato nel periodo in cui Trump fosse nel pieno delle proprie funzioni temporeggiando, per poi dare inizio al processo contro Trump e quindi, di aver usufruito del ritardo come motivo per un’ assoluzione. Trump avrebbe comunque un primato ovvero sarebbe il primo Presidente ad essere stato messo in stato di accusa ben due volte dopo aver lasciato il potere. A questo punto personalmente mi faccio una domanda legittima. In questo caso mi chiedo i motivi di tanto “odio” verso Trump oppure di tanta paura verso un ritorno dell’ ex Presidente? Forse che le prove dei brogli elettorali tanto ventilate da Trump possano avere un certo fondamento? Forse “loro” ben sapendo ciò che potrebbe “bollire in pentola” cercherebbero di eliminare per sempre lo scomodo Trump?

Foto di Brett Sayles da Pexels

Sono tutte domande alle quali mi piacerebbe dare una risposta ma al momento purtroppo la risposta non la conosco. Posso dire che l’assoluzione di Trump mi rende pienamente speranzoso nel senso che vedo che esistono ancora alcune persone giuste. Per il momento possiamo conoscere solamente come siano andate le cose. Credo comunque sia meglio lasciare tempo al tempo. In questo caso credo che il tempo farà in modo di portare a galla una certa verità e quindi probabilmente in futuro ci sarà dato di conoscere qualche importante particolare.

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

2 COMMENTS

  1. If some one needs to be updated with newest technologies after that he
    must be pay a visit this web site andd be up to date everyday.

    Levitra professional ohne rezept website super kamagra erfahrungen

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here