UNA VACANZA GRATUITA PER GLI “ANGELI DEL COVID” di Maira Alcantara

UNA VACANZA GRATIS IN TRENTINO

2
169
Foto di kordula vahle da Pixabay

Il Governo forse si è dimenticato del premio (assolutamente meritato) che avrebbe dovuto andare a beneficio di quelle persone, infermieri, operatori sanitari e lavoratori nei covid center di tutta Italia, che tutt’ora fanno il possibile per salvare più vite con il rischio di contrarre il Coronavirus. Attenzione non è ancora finita la guerra con il Covid, nonostante l’apertura di tante attività. Questa è solamente una scelta per causa di forza maggiore, l’economia deve essere sostenuta ma la guerra continua, non dimenticarlo. Nell’ ultimo decreto infatti il tanto sperato premio sembra sia stato tolto. Tuttavia non si sono scordati del sacrificio (di tanti addetti ai lavori) le aziende ricettive private del settore turismo che hanno apprezzato fortemente quanto è stato fatto da queste categorie di lavoratori considerati giustamente gli eroi del momento ripeto, medici, infermieri, o.s.s e tutti coloro che gravitano nell’ambito della cura ai malati di Covid. Il Trentino si è ricordato di loro ed intende premiarli. In effetti dopo mesi nelle corsie delle terapie intensive dei vari ospedali i sanitari hanno certamente la necessità di una meritata vacanza relax.

Foto di kordula vahle da Pixabay

Una splendida idea per ringraziare questi “angeli della corsia” viene appunto dagli imprenditori turistici della Val di Sole che avrebbero deciso di regalare una vacanza premio di tre giorni fra le proprie stupende zone di montagna, agli appartenenti delle categorie impegnate nella guerra contro i virus cinese. Il premio dovrà esser rivolto proprio a tutti a partire dal personale sanitario per arrivare alle imprese di pulizie ma che abbiano svolto le propria opera nei vari covid center italiani, dopotutto è giusto così, tutti hanno fatto la loro parte, un ruolo davvero importante nel cercare di salvare vite umane. Le categorie interessate sono i sanitari italiani (medici, infermieri, operatori sociosanitari, tecnici di radiologia, psicologi), ma anche il personale ausiliario e gli addetti alle pulizie, fino ad esaurimento posti. Una vacanza ricreativa di tre giorni nelle varie strutture ricettive della Val di Sole dal prossimo mese fino a settembre. Per poter accedere a questa bellissima iniziativa sarà necessaria una lettera da parte dell’ azienda ospedaliera affinchè si possa avere una conferma scritta della propria presenza di servizio presso il proprio covid center. Comunque sia tutte le informazioni del caso sarà possibile reperirle sul portale (link riportato a piede pagina). Gli albergatori della zona trentina non si sarebbero scordati dei sacrifici messi in atto da tante persone quindi avrebbero ben pensato di essere utili

Foto di Susanne Jutzeler, suju-foto da Pixabay

per poter aiutare con qualche giorno di svago turistico e la bellezza naturale delle proprie montagne queste persone certamente provate dalla stanchezza psicofisica. Oltre all’ ospitalità l’ospite avrà diritto a vari servizi come la “Val di Sole Guest Card” in grado di garantire l’uso degli impianti di risalita, inoltre potrà usufruire della “Top Experience” che la Val di Sole ha selezionato per mostrare il vero volto della montagna. Ci si potrà emozionare godendosi la malga in una giornata fra i contadini montani, i percorsi Therapy, le escursioni serali alla ricerca di cervi ed animali selvatici del Parco Nazionale dello Stelvio. Spiega Fabio Sacco Direttore dell’ APT Val di sole che l’esperienza seppure amara del Covid ci avrebbe ricordato cose dimenticate come quanto sia importante riallacciare i rapporti umani, quanto siano importante la solidarietà e la condivisione internamente alla comunità. Sempre il Direttore ricorda il completo affidamento al personale sanitario ed ausiliario da parte della popolazione italiana. Tutti hanno fatto la propria parte ricorda, per poter salvare il più vite possibili. Ora afferma siamo noi a dover offrire qualcosa a loro. La montagna è il luogo ideale per ricrearsi in mezzo alla natura ed alle forte tradizione degli abitanti di quelle zone. L’aria pulita, il sole, la natura verdeggiante è la giusta distrazione che “gli angeli della corsia” possono utilizzare per potersi dimenticare lo stress che ogni giorno devono combattere, la natura incontaminata della montagna da quanto confermano alcuni studi sono il modo migliore per cercare di tornare sereni, facendo emergere il proprio lato spirituale

Foto di smarko da Pixabay

e scordare almeno per un attimo le fatiche e la tristezza che gli addetti alla sanità starebbero passando oggi guardando spesso la morte negli occhi.

Sei un operatore sanitario, un medico, infermiere, lavori in un covid center? Sei uno degli “angeli della corsia”? Rilassati in montagna, dimentica morte e disperazione con la vacanza relax omaggiata dalla Val di Sole. Te la meriti!

Per richiedere la vacanza clicca su questo link:

https://sietelanostraitaliamigliore.valdisole.net/

Maira Alcantara
Author: Maira Alcantara

free lance generalista, incaricata anche per articoli speciali relativi a settore sport ed automobilismo storico e moderno

0 Condivisioni

2 COMMENTS

  1. Pretty component of content. I just stumbled upon your weblog and in accession capital to claim that I get actually enjoyed account your weblog posts.
    Any way I will be subscribing for your feeds or even I fulfillment you access persistently
    rapidly.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here