COVID: ALLEATO DEL CONTROLLO GLOBALE di Goldfinger

LIBERTA' IN PERICOLO

1
138
Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da Pixabay

Abbiamo messo in guardia già da tempo sui pericoli del neonato sistema 5G, un sistema che a detta di alcuni si rivelerebbe piuttosto pericoloso per la salute umana, tuttavia i pericoli non si fermerebbero alla salute umana ma il timore maggiore sarebbe quello che il nuovo sistema possa venire utilizzato in merito al controllo globale, al controllo delle masse. Proprio questo credo che importi agli stati, sempre più assoggettati alla sudditanza, alle ormai palesi mire dittatoriale degli appartenenti al Deep State. Proprio questo sembrerebbe che  stia accadendo in modo assolutamente embrionale, mascherato dalla necessità di sicurezza per il contrasto del Covid.

Foto di Denise Husted da Pixabay

Una news a conferma di quanto descritto arriverebbe dalla Francia. Proprio questa nazione che paradossalmente è creatrice della “rivoluzione francese”, un’ antica rivolta mirata al massimo grado di libertà, si starebbe facendo “mettere nel sacco” dallo stesso Governo francese che in questo caso starebbe ultimando una manovra che “puzza” di spionaggio ai danni delle masse. Con la scusa della pandemia il Governo francese, starebbe approntando un sistema  tramite l’intelligenza artificiale, per spiare occultamente coloro che indossassero o meno la mascherina. In questo caso l’intelligenza artificiale lavorerebbe a stretto contatto con le videocamere di sicurezza della metropolitana. In pratica ogni cittadino che si recherà sulla metro per uno spostamento sarà spiato con lo scopo di verificare se indossi la mascherina che proprio nella “Libera Francia” è obbligatoria per i passeggeri delle metropolitane francesi, infrangendo in questo caso il motto tipicamente francese: “libertà, uguaglianza e fratellanza”. In questo caso Bloomberg avrebbe cercato dei mediare questa news spiegando che si tratterebbe di una specie di test che non per forza deve avere effetti punitivi ma servirebbe solamente per produrre statistiche completamente anonime. E’ normale che nessuno ci venga a dire che potrebbe trattarsi invece di una sorta di esperimento per la possibile futura coercizione di intere masse di popolazione. Da quanto riportato sul blog disinformazione.it il test trimestrale avverrebbe su una piccola stazione ferroviaria a Chatelet-Les -Halles una stazione che vanta una capacità

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

di 33 mila passeggeri ogni anno. Nonostante le tante polemiche per  violazione della privacy che in questo caso sarebbe alla luce del sole, il bene comune verrebbe prima di tutto quindi la precedenza non sarebbe data al cittadino ma all’emergenza sanitaria con la quale oggi si giustifica ogni mossa quindi anche ogni potenziale “colpo basso” sferrato alla cittadinanza. Anche nella nostra nazione non siamo da meno dato che l’ aeroporto di Genova si starebbe attrezzando per lo sviluppo di un progetto che preveda un softwere capace di monitorare la distanza da passeggero a passeggero sempre in barba alla privacy e per il nobile scopo dell’emergenza sanitaria. Anche in questo caso si userebbero le telecamere già installate nella struttura genovese in sinergia con l’intelligenza artificiale. Proprio per tutti questi particolari, per queste coincidenze mi verrebbe ancora una volta un dubbio: non è che questa forma virale serva come esperimento per iniziare a mettere le basi alla dittatura mondiale prevista nel Nuovo Ordine Mondiale? Ho saputo proprio in questi giorni che in autunno dovrebbe arrivare il sistema 5G in Italia. Tutti questi sistemi saranno complementati proprio dal 5G, l’ultimo tassello dell’elettronica avanzata. A questo servirebbe il famigerato sistema che arriva dalla Cina dove tutto è controllato, anche ogni movimento del cittadino.

Foto di Rudy and Peter Skitterians da Pixabay

Possiamo quindi pensare di essere davanti ad un grandissimo progetto embrionale di dittatura tecnologica. In questo caso la tecnologia non sarebbe utilizzata come dovrebbe essere ovvero come aiuto all’ umanità ma come aiuto ai gendarmi del Nuovo Ordine Mondiale, in modo da controllare l’umanità stessa. La cosa è totalmente differente. Il primo sarebbe uno scopo nobile il secondo per nulla. In questo caso a mia opinione staremmo assistendo ad un inizio di creazione di un sistema subdolo e dittatoriale che farebbe comodo solamente ai vertici del Deep State, quei famosi sinistri personaggi legati in genere alle sinistre del mondo, che a mia opinione si mascherano da filantropi, da politici per le libertà, da garantisti della libertà dei cittadini, che al contrario in realtà si adopererebbero per un futuro dittatoriale che potrebbe vedere in un periodo prossimo masse di cittadini soggiogati ad un unico e pericoloso sistema mirato alla dittatura mondiale nel quale esistano due figure principali: i dittatori ed i sudditi. Proprio per questa serie di motivi sarebbe opportuno opporsi categoricamente all’ installazione del 5G. Loro comunque sono ben coscienti del fatto che con la pandemia tutto possa essere tollerato ma soprattutto del fatto che “chi tace acconsenta”.

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

0 Condivisioni

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here