VACCINI COVID 19: L’ANALISI di Goldfinger

CONCORDI E DISCORDI

1
341
Foto di MasterTux da Pixabay

ARTICOLO OFFERTO DA IMPRESA DI PULIZIE HYDRASHINE BRESCIA TEL 339.1709051

Non mi considero un no vax, assolutamente no, anzi, non lo sono proprio. A mio parere i vaccini sono sempre stati una delle possibili soluzioni che hanno aiutato ad arginare alcune forme virali particolarmente aggressive, tuttavia per quanto riguarda il vaccino per il Covid, sento puzza di zolfo, di fregatura. Assolutamente non mi fido di questo tipo di vaccini testati molto rapidamente, co-finanziati da filantropi che personalmente non mi sono molto “simpatici” e realizzati durante una vera e propria “guerra atipica”. Studiando gli accadimenti della storia umana, sono sempre più cosciente che esistano persone molto potenti che starebbero facendo l’impossibile per poter incanalare a forza l’intera umanità in un imbuto nel quale è praticamente impossibile uscirne. Vi ricordate le parole di Trump? Ho nemici molto potenti, a chi si riferiva? Non mi pare difficile capirlo ma cos’è questo “imbuto”? Semplice da spiegare, si tratta di un concetto, a mia opinione è l’accessorio che precede il “tritacarne”. Noi usciremo da questo imbuto solamente nella forma di “macinato da macello”. Praticamente per spiegarci

Foto di Pete Linforth da Pixabay

in un modo meno metaforico potrei affermare che non mi fido affatto di questi vaccini e ne dei propri finanziatori, per il fatto che sono stati commissionati da persone che a mia opinione sono i registi del Nuovo Ordine Mondiale oppure i loro servitori. Di cosa si tratta, cos’è il Nuovo Ordine Mondiale tanto nominato in questo delicatissimo periodo di passaggio? In pratica staremmo assistendo ad una sorta di grande cambiamento su tutti i fronti, un nuovo ordinamento mondiale che preveda il controllo totale e la schiavitù obbligatoria dell’intera umanità e che culminerebbe con un Governo Mondiale previsto dai vertici dell’ èlite finanziaria mondiale, le grandi banche per intenderci. Per arrivare a compiere questo progetto pensato decenni or sono e forse anche prima, diretto da pochissime e potentissime famiglie, il NWO dovrebbe rispettare alcuni passaggi e per velocizzare la cosa, dato che i tempi ormai sono stretti per l’ élite massonico finanziaria mondiale, sarebbe stato realizzato questo neo-sistema di dittatura sanitaria basato su un imperativo commerciale: “crea il bisogno e poi, offri a pagamento la soluzione”. Tradotto in parole più vicine al nostro tempo possiamo dire: Crea il virus, infetta l’umanità, poi obbligala sotto l’effetto della paura a vaccinarsi ed a comportarsi in un determinato modo, accettando quindi tutto quello che verrà proposto anche se considerato scomodo. In questo modo sarà possibile iniziare la realizzazione del NWO che passerà dall’ abitudine della dittatura sanitaria per poi alzare il tiro fino al Great Reset, dopo, tutto sarà compiuto. A mia opinione i registi del NWO avrebbero in progetto parecchie cose fra cui l’eliminazione di buona parte della popolazione in particolar modo gli anziani, che a loro parere pesano sui bilanci governativi dato che non producono (anche se in realtà hanno prodotto tanto e costruito la nazione ma hanno anche pagato profumatamente per avere dagli stati la pensione) ma poi toccherà a noi giovani, qualora dovessimo invecchiare e quindi divenire meno produttivi. Una certa politica europea deputata alla finanza UE parlò chiaro alcuni mesi or sono quando affermò che gli anziani siano un peso. E’ necessario sempre soppesare ogni parola detta da certi personaggi, quindi trarre le dovute conclusioni. Come eliminare i soggetti che secondo “lor signori” non sono produttivi? Dopotutto il potente Club di Roma la loggia massonica internazionale potentissima che pensò a produrre queste teorie pazzesche sarebbe già da parecchi decenni che asserisce il fatto (menzognero) in cui la Terra non possa più riuscire, in futuro a sfamare i propri abitanti e quindi… Quindi? A mali estremi estremi rimedi. Per arrivare a questo quindi è necessario studiare piani e leggi affinchè i giovani non procreino, affinchè le popolazioni

Foto di Gerhard G. da Pixabay

divengano sterili e tanto altro per arrivare all’ obbiettivo. Vi ricordate quando anni fa scoprirono che una nota casa farmaceutica americana avrebbe inserito in alcuni vaccini elementi per riuscire a sterilizzare alcune popolazioni? Io me ne ricordo, scrissi in merito un articolo. La pandemia attuale sarebbe ingegnerizzata oppure naturale? Forse la verità non la sapremo mai, tuttavia sentite una frase pronunciata pochi giorni fa da Michael Ryan, responsabile strategico e tecnico delle emergenze per conto dell’ OMS. Anche l’emittente cattolica nazionale Radiomaria ne avrebbe parlato il 30 Dicembre in modo piuttosto esaustivo.

“Questa pandemia è stata molto grave. Si è diffusa molto rapidamente in ogni angolo del mondo, ma non è necessariamente la peggiore”. Leggete bene e ragionate pesando parola per parola. Tutto lascerebbe pensare che il Covid sia solamente l’inizio di una serie di virus che arriveranno puntualmente. Anche la Bibbia parla del famoso cavaliere dal cavallo verde quello che porterà una serie di misteriose malattie e qui lascio aperte le riflessioni. Sarà tutto casuale oppure si tratta di un piano molto ben studiato per poter arrivare al compimento di determinati subdoli scopi? Personalmente sarei più propenso a pensare alla seconda ipotesi. Chi oggi finanzia l’OMS? il maggior finanziatore è il paese del dragone seguito da finanziatori privati dato che gli USA si sono ritirati. Finanziatori privati avete sentito? Privati! Non ho nulla contro le privatizzazioni tuttavia penso che determinate organizzazioni non debbano essere alla mercè di potenziali interessi privati e qui concludo. Tornando al famoso vaccino farebbero discutere le affermazioni del Professore di Scienze infermieristiche Filippo Festini (da Il Giornale): “Il vaccino che vi state per somministrare secondo il produttore (Pfizer Biontech, ndr) riduce il rischio di contrarre il Covid dello 0,87%, cioè di meno dell’1%”. Dopo aver espresso forti dubbi sull’efficacia del vaccino contro il Covid-19 fa sapere che non si sottoporrà alla campagna di vaccinazione. La notizia rimbalza sui giornali e sui social, scatenando polemiche. “Dobbiamo chiederci se i costi enormi dell’acquisto e della somministrazione di questo farmaco – prosegue Festini – siano giustificabili a fronte di una riduzione del rischio di infezione così piccola”. “Dovremmo cercare di imparare dagli errori del passato. Nel 1976, in occasione di un’epidemia di influenza suina, fu approntato un vaccino con molta fretta e accorciando i tempi e purtroppo ci furono molti morti e molti casi di paralisi neurologiche. Quando si assumono farmaci il principio di precauzione è fondamentale e il bilancio costi-benefici va ponderato con estrema cura, specie quando si programma una somministrazione di massa”. In un secondo post sempre il Professore afferma che i tempi dedicati al test del vaccino sono a suo dire troppo pochi, insufficienti a garantire l’assenza di effetti indesiderati nel medio e lungo termine, fra l’altro afferma che nel 95.96 avrebbe avuto una serie di complicazioni date da un vaccino anti influenzale, complicanze della durata di circa otto mesi con improvvise vertigini e nausea. Altri docenti universitari affermano facenti parte del team anti covid affermano: ( Il Giornale) Gian Maria Rossolini (microbiologia e virologia), Alessandro Bartoloni (malattie infettive), Paolo Bonanni (Igiene) e Giulio Arcangeli (medicina del lavoro). “I dati di efficacia e sicurezza sono stati pubblicati il 10 dicembre sul New England Journal of Medicine, il più autorevole giornale medico al mondo”, e indicano una percentuale media di efficacia nella prevenzione del Covid del 95%. Poi snocciolano un po’ di numeri: “Il fatto che le persone con malattia siano state 162 su 17.511 tra le persone trattate con placebo, e 8 su 17.411 tra le persone vaccinate, rispecchia la probabilità media di contrarre l’infezione da Coronavirus in una popolazione di volontari che vivono come tutti gli altri cittadini, con mascherine e limitazioni della libertà di movimento”. I medici affermano che l’ opinione di Festini sia fuorviante ed invitano la popolazione alla fiducia ed alla vaccinazione di massa. Concluderei quindi con il divulgare anche la mia opinione dato che tutti parlano e dicono la propria: la vaccinazione credo che alla fine possa essere un bel rischio. Probabilmente dato che siamo inseriti a forza nel famoso imbuto avremo davanti due scelte: ammalarci di Covid ed uscirne magari indenni, dato che non tutti muoiono

Foto di cottonbro da Pexels

e fra l’altro oggi esistono medicinali specifici, oppure tapparci gli occhi e farci vaccinare con l’incognita di quello che potrebbe accaderci nei prossimi anni. Personalmente credo sia meno rischioso uscire indenni dal Covid tanto più che oggi sarebbero state scoperte alcune cure efficaci cui gli USA sono i primi a possedere dato che sono anche i soli ad averle scoperte: gli anticorpi monoclonali. Mi faccio quindi una domanda: – Per quali motivi si è puntato tutto sui vaccini? Che ragioni valide esisterebbero per non concentrare i propri sforzi anche su cure efficaci come appunto gli anticorpi monoclonali americani o l’ italiana “cura del plasma”? Sinceramente fossi il politico che deve decidere le sorti della popolazione onestamente lascerei la libera scelta (dato che a quanto pare le cure per il Covid esistono), coloro che intendessero farsi vaccinare lo facciano pure ma rimarrei fermo sulla democratica libertà di poter decidere, accontentando anche chi non lo desiderasse, senza ricorrere a patentini o ad ostruzionismo delle libertà individuali destinato probabilmente a coloro che non fossero concordi con la vaccinazione. Onestamente non comprendo i motivi reali per i quali sarebbe quasi obbligatorio vaccinarsi (e forse i veri motivi mai li conosceremo) pertanto credo che “gatta ci covi” e che qualche oscuro motivo si celi sotto la vaccinazione obbligatoria o verso un certo obbligo prodotto da potenziali future limitazioni a coloro che non accettassero il vaccino.

Goldfinger
Author: Goldfinger

Goldfinger è un giornalista specializzato in misteri, opinioni politiche, religione, etica e società ha uno stile talvolta piuttosto controverso nelle opinioni, diciamo che in genere è “ fuori dal coro”, fuori dagli schemi tradizionali

0 Condivisioni

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here